UCCISA DAL PADRE PERCHÉ NON VOLEVA FARE I COMPITI: LA NOTIZIA SHOCK

0
100

Sara aveva solo cinque anni ed era autistica. Suo padre Brandon Reynolds, 36enne di Albuquerque, nel New Mexico, non ha mai accettato la malattia e in un momento di ira si è trasformato in un vero mostro..

Secondo quanto è stato ricostruito dalle forze dell’ordine locali, l’uomo avrebbe sgridato e poi attaccato violentemente figlia, Sarah DuBois-Gilbeau. La violenza del padre sarebbe scattata dopo che la figlia non voleva fare i compiti. La vicenda si è svolta ad Albuquerque. L’ha uccisa picchiandola in casa con una scarpa, poi una volta che ha smesso di respirare ha chiamato l’ambulanza.Dopo l’arresto l’uomo ha raccontato che verso le ore 20 di giovedì 4 aprile 2019 la figlia si sarebbe rifiutata di fare i compiti mandandolo su tutte le furie. Dopo averla rimproverata e picchiata, l’uomo avrebbe chiamato un’ambulanza sostenendo che la piccola aveva dei problemi cardiaci.“I soccorritori hanno capito di trovarsi dinanzi a un crimine e ci hanno chiamato”.

La madre Sarah ha lanciato su GoFundMe un appello  per raccogliere fondi per il funerale della piccola: ”Brandon si è sempre rifiutato di accettare che nostra figlia fosse autistica. Non è mai stato in grado di affrontare il suo autismo”.  ”Non se lo meritava – ha detto singhiozzando una vicina di casa di Sarah – Era così carina, era un piccolo angelo”.



Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.