DRAMMA DI CAPODANNO: UCCIDE LA FIGLIA E IL GENERO, POI TENTA DI UCCIDERSI

0
169

Tragedia di Capodanno a Melbourne, in Australia. Un uomo ha ucciso a colpi di pistola la figlia e il genero, poi ha rivolto l’arma contro se stesso nel tentativo di uccidersi. Il papà di Lindita Musai, la 25enne ammazzata insieme al marito Anton, 29 anni si trova ora piantonato in ospedale dove versa in condizioni critiche. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, il dramma si sarebbe consumato intorno alle 10:30 di martedì 31 dicembre. Un testimone ha riferito di aver visto il killer, 55 anni, sbucare fuori da un cespuglio nel giardino della coppia, che aveva da poco festeggiato i primi sei mesi di matrimonio, nella zona di Yarraville, con l’arma appoggiata al mento e premere il grilletto.

La coppia è stata raggiunta dai colpi mentre si trovava in veranda insieme ad altri ospiti. La ragazza è morta  sul colpo, mentre il marito è deceduto in ospedale a causa delle lesioni riportate. Continuano le indagini delle forze dell’ordine per cercare di capire la dinamica di quanto successo e il movente. Tra le ipotesi più accreditate ci sarebbe quella della disputa familiare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.