LUTTO NEL GIORNALISMO ITALIANO: MORTO IN UN TERRIBILE INCIDENTE

È morto in un incidente Adriano Dondi. Il giornalista sportivo di 59 anni, volto noto per gli amanti dei motori, è stato travolto a bordo della sua moto da un’auto guidata da un ragazzo di 21 anni. L’incidente si è verificato nella tarda serata di venerdì 31 maggio a Castelvetro, in provincia di Modena, lungo la statale che lo collega a Vignola, in località Cà di Sola in via Belvedere. L’impatto frontale è stato talmente violento che l’uomo è deceduto sul colpo. Quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo della tragedia, intorno alla mezzanotte, non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso. Illeso, invece, è rimasto il conducente della Fiat Palio, un ragazzo originario di Maranello.

La dinamica dei fatti non è chiara, in particolare non si sa chi dei due abbia invaso la corsia opposta. Dondi è morto, portando via con sé oltre 40 anni vissuti nei paddock più famosi del mondo. Era infatti un collaboratore del canale AutomotoTv e di altre testate, ricoprendo il ruolo di inviato nel campionato mondiale di motocross MxGp. Venerdì sera, come raccontano la moglie e la figlia al Resto del Carlino, aveva cenato con degli amici e aveva pensato di usare lo scooter e non l’auto. “Speravo potesse usare la macchina visto il rientro a tarda ora, ma la sua risposta era stata chiara: ‘Sono sempre in trasferta per lavoro: ogni tanto voglio godermi anche lo scooter!’ e sapevo che non ci sarebbe stato modo di negoziare”, ha detto la coniuge, mentre la figlia, Valentina ha detto: “Una si preoccupa dei viaggi intercontinentali per tanti anni. E alla fine è stata una banale trasferta nel modenese a portarcelo via.”


Rispondi