L’ULTIMO SALUTO AL PICCOLO GABRIEL: IL SINDACO PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO

0
95

Dopo l’autopsia, effettuata all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, è stata fissata la data dei funerali del piccolo Gabriel. Il piccolo di soli due anni e mezzo è stato ucciso a Piedimonte San Germano, nella provincia di Frosinone, dalla madre, o forse dal padre, come vorrebbe una nuova ipotesi investigativa. Mercoledì 24 aprile, intorno alle ore 15, avranno luogo i funerali nella chiesa dell’Assunta di Piedimonte, proprio nella cittadina nella quale il bambino ha trovato orribilmente la morte.

Nell’obitorio dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, è stata invece allestita la camera ardente dove si trova la salma del piccolo Gabriel. Il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di mercoledì 24 aprile, in occasione dei funerali di Gabriel.
La morte del piccolo Gabriel di due anni e mezzo resta avvolta ancora da un alone di mistero. Il 17 aprile, alcuni residenti a Piedimonte segnalano il corpicino di un bimbo riverso per strada proprio davanti alla casa in cui vive con i genitori: quando i soccorritori del 118 arrivano sul posto, per il piccolo Gabriel non c’è più nulla da fare. 

La madre, 29 enne Donatella Di Bona, riferisce alle forze dell’ordine che il bimbo è stato investito: la sua versione, però, non convince gli inquirenti, che la accompagnano in caserma; nella notte, la donna crolla e confessa di aver strangolato il figlio perché non la smetteva di piangere. Sabato 20 aprile, viene fermato anche il padre del bambino, Nicola Feroleto: secondo una nuova ipotesi investigativa, sarebbe stato lui ad uccidere Gabriel e a gettare poi il corpo in strada. Sulla morte del piccolo restano ancora molti interrogativi: i principali sono il dove e il quando.



Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.