È IRRICONOSCIBILE: ECCO COME SI È RIDOTTA LA FAMOSISSIMA MODELLA

0
354

La chirurgia plastica e Hollywood vanno a braccetto da sempre. Le star sempre più si affidano al bisturi per non invecchiare e al silicone e botox per non far cedere alcune parti del corpo (come il seno, i glutei, gli zigomi e via dicendo). Per quanto talvolta la chirurgia possa ben riuscire a migliorare l’aspetto estetico di chi la sceglie, restano comunque dei casi indimenticabili di abuso di chirurgia plastica, che hanno devastato il viso di molti personaggi famosi. È il caso di Janice Dickinson, ex supermodella, scrittrice e personaggio televisivo.

ll 28 novembre 1977 una giovanissima Janis appare per la prima volta sulla copertina dell’edizione francese di Elle, poi arrivano tutte le altre copertine: Vogue, Cosmopolitan, Harper’s Bazaar e Playboy. Sono ormai lontani i tempi del successo, quando calcava le passerelle di Calvin Klein, Gianni Versace e Giorgio Armani (solo per citarne alcuni). E, a distanza di anni, non ha saputo dire di no alla chirurgia ”estrema”.Negli Anni 80 la modella, oggi 60enne che dominava tutte le copertine e le passerelle era tra le preferite di Gianni Versace, lo stilista con cui ha lavorato maggiormente in carriera, era inseguita dai paparazzi che speravano di rubare uno scatto esclusivo. A oltre 30 anni dall’apice della sua notorietà, Janice Dickinson è tornata di recente alla ribalta anche per lo scandalo che ha coinvolto Bill Cosby. Il popolare attore, protagonista de I Robinson avrebbe abusato anche di lei, secondo quanto dichiarato dalla ex modella durante una trasmissione sulla Cnn. 

Quando Janice Dickinson è andata in tIvù per raccontare la sua esperienza con Bill Cosby, negli Usa non si è parlato d’altro per settimane. Spiegò di essersi lasciata convincere ad andare in albergo, sicura del fatto che lui non avesse cattive intenzioni essendo già sposato. Poi, approfittando di alcuni dolori mestruali, Bill Cosby le diede una pillola, che però le causò uno svenimento di cui l’attore approfittò per abusare di lei. Stando ai legali dell’attore afro-americano, le parole della Dickinson sarebbero solo “una menzogna costruita”». 



Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.