PARTORISCE SENZA SAPERE DI ESSERE INCINTA: LA STORIA FA IL GIRO DEL MONDO

0
176

Una storia assurda che in breve tempo ha fatto il giro del mondo. Una ragazza britannica di soli 19 anni una notte qualunque aveva dormito male, si sentiva un po’ gonfia ma era pronta ad una nuova giornata di lavoro. Quando si è alzata, però, ha scoperto con rimanendo scioccata che la sua pancia era cresciuta a vista d’occhio. Neanche il tempo di chiamare i familiari e capire cosa stesse accadendo che le si sono rotte le acque e soltanto 45 minuti dopo teneva già in braccio la sua seconda figlia, senza sapere di essere incinta.

È l’incredibile storia della 19enne britannica Emmalouise Leggate che nell’estate scorsa ha partorito la sua bambina Ciara, sul sedile posteriore dell’auto dei familiari non facendo in tempo ad arrivare in ospedale.

“La pancia è spuntata letteralmente dal nulla quella mattina” ha raccontato la giovane mamma ai tabloid inglesi, ricordando: “Ho chiamato i miei familiari e mia nonna continuava a dire che era sicuramente una bambina”. “Quando sono salita in macchina le contrazioni venivano ogni due minuti e poi mi si sono rotte le acque. Avevamo appena parcheggiato fuori dall’ospedale e mia nonna diceva ‘aspetta cinque minuti, non puoi aspettare solo cinque minuti?’ E io proprio non potevo” ha detto la 19enne

“Sono rimasta davvero scioccata. Non sembrava reale. Non avevo fatto un test di gravidanza perché non avevo sintomi,niente. Niente di niente. I dottori non sono riusciti a spiegare perché non mi era cresciuta la pancia” ha spiegato la donna. Ammette di aver messo dei chili in quel periodo ma credeva fosse dovuto al fatto che non faceva più sport. “Ciara non ha mai scalciato e non ho mai avuto né malesseri né altri problemi, non avevo più  il ciclo ma credevo fosse dovuto alla pillola” ha rivelato ancora la donna, concludendo: “È stata la sorpresa più bellama ora basta, ho smesso con la pillola e uso la spirale”.



Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.