LITE TRA RAGAZZI DEGENERA IN TENTATO OMICIDIO: 24ENNE INVESTITO È GRAVISSIMO

0
75

Un grave episodio si è consumato martedì sera a Palermo, in via Montalbo dove al termine di una lite tra due giovani, secondo una prima ricostruzione dei fatti, uno dei due avrebbe preso un’auto e travolto volontariamente l’altro ragazzo. Accusato di tentato omicidio è un diciottenne, Giuseppe B., che appunto al culmine della lite sarebbe salito a bordo della Smart di suo padre posteggiata sotto casa e per altro, privo di patente, avrebbe investito l’altro giovane, il ventiquattrenne Costantino P.  

Giuseppe dopo aver investito la vittima  è scappato via a bordo dell’auto. Mentre la vittima è stata soccorsa da polizia municipale e 118 e portata in ospedale in gravi condizioni: il ragazzo ha riportato un trauma facciale, un grave trauma toracico e la frattura di due vertebre lombari. Si trova attualmente ricoverato presso il trauma center di villa Sofia, in prognosi riservata.

Il diciottenne dopo una fuga iniziale, si è presentato dai carabinieri di Palermo Falde e ha raccontato quanto accaduto. I militari lo hanno quindi arrestato per tentato omicidio e portato in carcere in attesa dell’udienza di convalida. Sono in corso indagini per risalire al movente della violenta lite. Chi abita nella zona ha detto di aver sentito le urla di un gruppo di giovani. A quanto si apprende, sia il ragazzo ferito che l’altro accusato del tentato omicidio vivono nella stessa strada. L’auto, intestata al padre del diciottenne, è stata sequestrata.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.