A MIA FIGLIA NON FACCIO IL FUNERALE: NON CI CREDO PIÙ, HA SOFFERTO TROPPO

0
96

“Non lo facciamo il funerale, non ci credo più. Ho visto mia figlia soffrire troppo”, queste le tristi e amarissime parole di una madre che ha appena perso la figlia di soli 10 anni. Iolanda Deda, originaria di Padova, è morta mercoledì, in un letto d’ospedale del reparto di Oncoematologia pediatrica, a causa di un tumore alla testa che l’ha uccisa in soli 11 mesi.
Mamma Nike non si è mai staccata dalla figlia, facendo ritorno nell’abitazione solo per qualche minuto. Oggi la donna racconta tutto il proprio dolore: “Io non credo più: ho visto mia figlia soffrire troppo. Non auguro a nessuna mamma di vedere la propria bambina gridare dai dolori lancinanti. L’unica cosa che mi consola è che ha smesso di soffrire.

“È tornata a casa da scuola con il torcicollo”, racconta la mamma. “Pensavamo a un colpo di freddo o a un movimento sbagliato, poi nel giro di un paio di giorni ha cominciato ad avere fastidio all’occhio sinistro, a non mettere bene a fuoco e ad avere perdite di equilibrio. Il giorno della festa del papà ha avuto una crisi improvvisa a scuola. Sono andata a prenderla immediatamente e l’ho portata al Pronto soccorso”.

“Mi hanno detto subito che mia figlia aveva un tumore molto aggressivo alla testa e che probabilmente non le sarebbe rimasto molto tempo da vivere: sono morta dentro, non volevo crederci e fino all’ultimo ho sperato nel miracolo. 

“Aveva perso l’uso della voce e delle gambe, non riusciva più a mangiare, a bere, era gonfia per il cortisone: da quel momento è iniziato un periodo di sofferenza estrema. Agli altri miei due figli, la sorellina di 8 anni e il fratello di 16, dico che adesso Iolanda è diventata un angelo e li guarda sempre. Ora devo pensare a loro ma metà del mio cuore rimarrà sempre lassù, dove c’è Iolanda”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.