MALTEMPO: SALE A 6 IL NUMERO DELLE VITTIME ACCERTATE. L’ALLERTA CONTINUA

Il devastante maltempo che sta flagellando l’Italia nelle ultime ore, è stato causa anche di morti in provincia di Frosinone e Latina. Due le persone che hanno perso la vita sulla via Casilina, nel Comune di Castrocielo, in provincia di Frosinone per una quercia che è crollata su un’auto in transito, una Smart, uccidendo un imprenditore e il suo collaboratore che erano a bordo. Le vittime avevano 37 e 38 anni ed erano di Arce e purtroppo sono rimaste incastrate nella smart; per loro non c’è stato nulla da fare. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono giunti i carabinieri di Pontecorvo e il personale del 118.

Moltissimi inoltre i danni in tutta la provincia di Frosinone e in provincia di Latina. A Terracina una tromba ha devastato tutto il centro storico facendo cadere alcuni pini secolari e uno di questi è purtroppo caduto su un’auto, uccidendo una delle due persone che si trovavano a bordo. Il secondo passeggero, fortunatamente ha riportato solo  lesioni ma sembra essere fuori pericolo di vita. Bloccate anche l’Appia e la Pontina, le principali vie d’accesso a Terracina.

L’ultima vittima è un 21enne della provincia di Caserta che stava camminando a piedi nel quartiere di Fuorigrotta, quando è stato travolto da un albero probabilmente sradicato dal forte vento. I carabinieri lo hanno trovato senza sensi al suolo e hanno chiamato il 118; inutile la corsa all’ospedale San Paolo, il ragazzo era già morto. Sono stati tutti sospesi tutti i collegamenti tra Ischia e la terraferma; a Ischia Porto, Barano, Serrara Fontana e Forio le scuole sono rimaste chiuse stamattina. A Pompei, gli scavi sono stati evacuati per il fortissimo vento che rendeva impossibile e pericolose le visite. 

Rispondi