ECCO LE TRE BELVE ASSASSINE CHE HANNO UCCISO DESIRÉE

Fonti investigative hanno fatto sapere che i due arrestati di questa notte sono Gara Mamadou, cittadino senegalese nato nel 1991. L’immigrato era in possesso di un permesso di soggiorno per richiesta d’asilo scaduto ed era stato espulso con provvedimento del prefetto di Roma il 30.10.2017. Ma da quel giorno si era reso irreperibile e non è stato possibile farlo uscire dal Belpaese. Era stato rintracciato dal personale delle volanti a Roma il 22.7.2018 e a suo carico era stato richiesto all’autorità giudiziaria un nulla osta per reati pendenti a suo carico.

Il secondo arrestato si chiama invece Minteh Brian, anche lui cittadino senegalese ma nato nel 1975. Aveva presentato alla questura di Roma il 24.08.2017 istanza di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, a seguito di decisione adottata dal tribunale di Roma il 12.02.2015. Ma la questura era in attesa di integrazioni documentali perché la domanda risultava carente della prescritta iscrizione anagrafica.

Infine c’è Alinno Chima: è lui il terzo fermato per lo stupro e l’omicidio di Desirée. Si tratta di un nigeriano irregolare di 46 anni.

Rispondi