IL DOLORE DEL PAPÀ DI MATTIA TRAVOLTO DAL TRENO: “ERI SPECIALE, DOLORE DEVASTANTE”

0
65

“Surreale parlare di lui al passato. Mattia era un ragazzo unico, speciale. Adesso non c’è più e io non me ne rendo ancora conto. Sono sotto choc”, sono le strazianti parole del papà di Mattia Perini, il 16enne marchigiano morto tragicamente giovedì pomeriggio al ritorno da scuola, investito da un treno alla stazione di Loreto, in provincia di Ancona.. “Mattia era unico, speciale, un ragazzo con la testa sulle spalle innamorato del calcio e con un talento per la cucina tanto che questa estate aveva lavorato da Sandwich Time, voleva diventare uno chef” ha ricordato Giordano Perini.

Un talento che lo aveva portato a iscriversi all’Istituto alberghiero di Loreto da cui stava rientrando ieri al momento della tragedia. Secondo le testimonianze di chi ha visto, pare che il sedicenne indossasse le cuffie e stesse ascoltando musica e non si è accorto del sopraggiungere del convoglio a lunga percorrenza che lo ha travolto. Nel frattempo è stata disposta l’acquisizione della scatola nera del Frecciargento che ha investito il ragazzo e le immagini delle telecamere della stazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.