GIORGIA MELONI ATTACCA SAVIANO: “VERGOGNA STRUMENTALIZZA LA STORIA PER TORNACONTO POLITICO”.

0
60

Giorgia Meloni risponde al video-messaggio di Roberto Saviano sul caso della scorta assegnata alla senatrice della Repubblica Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, ed oggi vittima dell’odio in rete: un post in cui Saviano accusava la leader di Fratelli d’Italia e Matteo Salvini di essere responsabili del clima di intolleranza che si è diffuso in Italia, culminato con l’assegnazione della scorta a Liliana Segre.

“Adesso basta! Saviano, ogni tua dichiarazione è un rigurgito di bile contro di me e contro tutti gli italiani che rappresento. Se c’è qualcuno che dovrebbe vergognarsi, quello sei tu, che cogli ogni occasione utile per dimostrare il tuo rancore e la tua viva intolleranza nei confronti di tutti quelli che non la pensano come te”, ha scritto Meloni su Facebook, condividendo il video di Saviano, bollato dalla scritta “Ma non era la destra a istigare la violenza?”. Meloni continua nel suo attacco allo scrittore, anch’egli sotto scorta da ben 13 anni:

“Continua pure con la tua rabbia, noi non arretriamo di un millimetro e continueremo a lottare per le nostre battaglie e per rendere di nuovo grande questa Nazione. Il tuo odio irrefrenabile viene sconfitto passo dopo passo, elezione dopo elezione, proprio da quegli italiani che non perdi occasione di insultare. Alla Senatrice Segre ribadisco la mia stima, il mio affetto e la mia solidarietà per gli attacchi ricevuti e per il cinismo degli sciacalli che strumentalizzano la sua storia per bieco tornaconto politico”.

Area degli allegati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.