NADIA TOFFA, LA SUA PAURA PIÙ GRANDE: “NON VOGLIO CHE MIA MAMMA RESTI SOLA”.

Tante sono le parole spese in questi giorni per ricordare Nadia Toffa, ma una delle più ricorrenti è “guerriera”, a rimarcare il coraggio con cui la conduttrice de Le Iene ha combattuto la sua lotta contro il cancro, sempre con ottimismo e con il sorriso. Esisteva un’unica paura per Nadia, così coraggiosa nell’affrontare le terapie e la prospettiva di un tragico finale. La svelò in un’intervista al Corriere della Sera a gennaio 2019.

Non la morte o il dolore, bensì: “Ho paura che mia madre resti sola. Penso che le madri non dovrebbero mai restare da sole, senza i figli. È troppo“. Fortissimo il legame con la madre Margherita, la sua “prima fan”, che spesso appariva con lei nelle foto social.

“Sono sempre la sua piccola. Mi chiama ancora così. Profumi di buono. Sai di buono! Amica e mia confidente“: così Nadia Toffa descriveva l’amatissima mamma in un post. Al suo fianco c’è sempre stata lei, per assisterla nei momenti più difficili, affiancarla durante le terapie e consolarla. “Mia mamma cura l’elenco delle mie medicine, è precisissima“, aveva raccontato la Toffa nella sua ultima intervista rilasciata in televisione, a ottobre 2018 nello studio di Verissimo. “Sai cosa mi ha detto? Finalmente posso darti una mano. Non ho mai chiesto niente, ero troppo indipendente, e ora lei è grata di potermi aiutare”. Quando gli hater le rivolgevano parole ferocissime sul web, augurandole persino la morte, lei era preoccupata in particolare per il dolore che quelle parole arrecavano alla madre: “Ferite soprattutto la mia dolcissima mamma“.
Quando si è aperta al pubblico, raccontando le tappe del suo male e postando regolarmente le foto dalle sedute di chemio, Nadia ha trovato un’intera schiera difan pronta a sostenerla, ma l’amore più grande, però, è sempre stato quello che le ha dato mamma Margherita, che insieme al resto della famiglia, tramite Instagram, ha pubblicato un dolcissimo e straziante messaggio d’addio alla sua Nadia: “Non ci sono parole per dire il vuoto che lasci in tutti noi“.

Rispondi