ACCOLTELLATO A NAPOLI L’ATTORE 18ENNE: LE SUE CONDIZIONI

0
113

Dalla finta violenza dei film, alla violenza reale: quella insensata di un gruppo di ragazzini in cerca di un divertimento o di un semplice pretesto per mandare qualcuno in ospedale. Un fatto raccapricciante quello accaduto a Napoli nei pressi di via Calabritto, nella zona dei Baretti di Chiaia. Un gruppo di ragazzini, alle prime ore del 28 aprile, hanno fermato l’attore Artem Tkachuk, di “La Paranza dei Bambini” chiedendogli “Sei del Rione Traiano?”. E, quando lui ingenuamente ha risposto di no, lo hanno aggredito selvaggiamente. Pugni, calci, e qualcuno non ha avuto scrupoli a usare un coltello. La vittima che si trovava in compagnia di un amico, è l’attore ucraino che ha fatto parte del cast “La Paranza dei Bambini” il film del 2019 di Claudio Giovannesi, vincitore dell’Orso a Berlino per la sceneggiatura; il film è basato sul romanzo di Roberto Saviano, autore anche di Gomorra e ispiratore della fortunata serie tv giunta alla quarta stagione su Sky Atlantic.

L’amico se l’è cavata con una prognosi di 5 giorni e ha rifiutato il ricovero. 
Il giovane attore, invece, oltre ai pugni, ha rimediato una coltellata al fianco: è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso del Loreto Mare, dove i medici hanno disposto il ricovero con prognosi di venti giorni. Fortunatamente il fendente non ha danneggiato organi vitali e non è in pericolo di vita. Le indagini sono affidate agli agenti della Polizia di Stato, che hanno ascoltato il ragazzo in ospedale e hanno avviato le ricerche; acquisite anche alcune registrazioni delle telecamere di sorveglianza della zona dei Baretti e di via Calabritto. Come detto si pensa che alla base dell’aggressione via sia un banale pretesto, anche se al momento non è escluso uno scambio di persona.



Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.