IL DOLORE DELLA MAMMA DI STEFANO LEO: “GRAVE CHE SAID NON SIA IN CARCERE”

0
149

Mariagrazia Chiri, la mamma di Stefano Leo ucciso senza motivo lo scorso 23 febbraio ha parlato per la prima volta riguardo la morte del figlio dicendo: 

“Quanto accaduto a Stefano – ha aggiunto la donna in una nota – è una grave ferita per la nostra comunità: è stata una grande sconfitta per tutti, ora ci vuole una grande vittoria di tutti”, ribadendo tuttavia “la massima fiducia nel lavoro dei magistrati e dei carabinieri e sono sicura che porteranno a termine l’indagine nel migliore dei modi”. La signora Chiri non aggiunge altro sulla vicenda della mancata carcerazione di Said.

“Se ne sta occupando il nostro avvocato, io non voglio entrare nel merito della questione – ha ancora sottolineato -. Ringrazio i magistrati e gli inquirenti che hanno mostrato, oltre a professionalità e competenza, molta umanità e vicinanza. Stefano è stato un figlio meraviglioso, che mi ha dato tantissimo e questo nulla me lo potrà mai togliere. Mi ha sempre dato un amore incommensurabile, fatto di affetto, di attenzioni, di rispetto. Mi ha aiutato insegnandomi cose importanti: che sempre si può migliorare, ci si può trasformare superando i propri limiti, le proprie sofferenze e insicurezze. Vorrei ricordare Stefano facendo del bene. Sarebbe il modo migliore per dimostrargli la mia immensa gratitudine”.


[do_widget id=dynamicnews_category_posts_boxed-3]

[do_widget id=dynamicnews_category_posts_boxed-9]

[do_widget id=dynamicnews_category_posts_boxed-7]

[do_widget id=top-posts-5]

[do_widget id=dynamicnews_category_posts_boxed-5]

Rispondi