HA UCCISO I GENITORI E IL CANE PERCHÈ VOLEVA DIVENTARE DONNA: “NON MI AVREBBERO ACCETTATO”

0
71
Ha ucciso i suoi genitori a coltellate e anche il cane di famiglia. Andrew Balcer, dello Stato USA del Maine, ha ammesso di non provare alcun rimorso per l’atroce delitto compiuto nell’ultima udienza in tribunale. Il ragazzo è quindi stato condannato a 40 anni di carcere. Nel momento dell’omicidio aveva17 anni e ha tentato di giustificare il suo gesto perché i suoi genitori si erano rifiutati di accettare la sua “nuova identità di Andrea”. Il giovane infatti intendeva cambiare sesso, ma era convinto che la madre e il padre non l’avrebbero mai accettato.
Ho preso il mio Ka-Bar [coltello] e l’ho guidato dritto nella schiena di mia madre. Mio padre si è avvicinato perché ha sentito le sue urla e ho pugnalato anche lui”. Quando le è stato chiesto se era sicuro che i suoi genitori fossero morti, Andrew si è messo a ridere e ha detto: “Sì, non li può aiutare”. Anche il Chihuahua di famiglia, Lily, è stata brutalmente pugnalato a morte, solo perché stava abbaiando. Il fratello di Andrew è stato risparmiato. “Non è il tuo giorno”, gli ha detto il 17enne.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.