È MORTA MARISA: ERA RIMASTA PARALIZZATA NEL CAOS DI TORINO DI PIAZZA SAN CARLO

Marisa Amato, 65 anni è morta questa mattina all’ospedale Cto di Torino. Il 3 giugno 2017 la donna era rimasta tetraplegica dopo esser stata calpestata dalla folla in preda al panico, in piazza San Carlo, davanti al maxi schermo allestito per la finale Champions tra Juventus e Real Madrid. Marisa era ricoverata da alcuni giorni nel reparto di Rianimazione per il sopraggiungere dei sintomi di una infezione che avevano portato ad un peggioramento delle condizioni respiratorie. Salgono così a due le vittime di piazza San Carlo,  la 38enne Erika Pioletti era morta dopo alcuni giorni di agonia, oltre 1500 sono stati i feriti.

 

Quella maledetta sera di due anni e mezzo fa Marisa Amato non era in piazza San Carlo per seguire la finale. Stava passeggiando con il marito Vincenzo D’Ingeo e voleva mangiare una farinata. Camminava lungo via Santa Teresa quando la folla li ha travolti all’improvviso. “Mio papà, quando racconta quel momento – dice il figlio Danilo a La Stampa-, ricorda solo di essere stato calpestato da una massa di persone, schiacciato ripetutamente a terra. Non riusciva a rialzarsi. Poi lui e mamma hanno perso i sensi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.