BAMBINO MALTRATTATO: LA MAMMA LO ALIMENTA, IL COMPAGNO LO PRENDE A CALCI E PUGNI

Ancora un gravissimo caso di maltrattamenti in famiglia in Italia. Una madre insieme al compagno dovranno rispondere di accuse gravissime di violenza, maltrattamento nei confronti di un bimbo di solo 4 anni e di danneggiamento, minaccia e violazione di violazione di domicilio nei confronti di un anziano (il nonno del bimbo). Lo ha deciso il gup Michele Toriello, dopo l’udienza preliminare per discutere la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero Rosaria Micucci.

I maltrattamenti sarebbero avvenuti a Galatina, in provincia di Lecce, tra settembre del 2017 e marzo del 2018. Secondo le indagini del magistrato, il piccolo sarebbe stato preso a schiaffi, tirato per le orecchie e pugni dal convivente della madre. Gli episodi di violenza sarebbero avvenuti davanti alla stessa donna che non solo non avrebbe difeso il figlio ma avrebbe anche trascurato l’igiene personale e l’alimentazione.

Il 7 marzo 2018, i due hanno fatto irruzione nella casa del nonno per minacciarlo di morte, distruggendo poi vari oggetti per “vendicarsi” dell’allontanamento del bimbo dalla madre dopo la denuncia dell’anziano. I due dovranno rispondere di danneggiamento, violazione di domicilio e minaccia. Il compagno della madre in quegli stessi giorni è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari. Nei confronti della donna, è stata decisa la sospensione dell’esercizio della responsabilità genitoriale. La madre del piccolo nega tutte le accuse, ma anche il bambino avrebbe confermato tutto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.