BAMBINO DI 11 ANNI SI IMPICCA IN CASA: TRAGEDIA IN ITALIA

I genitori gli avevano concesso di rimanere qualche ora in salotto a giocare ai videogiochi facendosi promettere di non fare troppo tardi e quando hanno mandato il figlio maggiore a chiamarlo per andare a letto mai avrebbero pensato di trovarlo impiccato con una sciarpa a un mobile della stanza. È la drammatica sequenza che vede coinvolto un bambino di soli 11 anni dell’ovest Vicentino, ora ricoverato in ospedale a Vicenda in gravissime condizioni.

Come racconta il Corriere del Veneto, l’episodio è accaduto intorno alle 23 del primo dell’anno, quando il fratello più grande di tre anni che doveva portarlo al piano di sopra per dormire, ha richiamato l’attenzione dei genitori con urla strazianti. L’undicenne era appeso a un mobile in stato di incoscienza e non respirava.

I familiari dopo averlo liberato da quella sciarpa che lo aveva quasi ucciso hanno chiamato i soccorsi del 118 che fortunatamente sono giunti sul posto in breve tempo riuscendo a rianimarlo. Per il piccolo è stata però necessaria l’intubazione prima del trasporto d’urgenza all’ospedale del capoluogo. Le sue condizioni sono giudicate gravi dai medici del San Bortolo di Vicenza che lo hanno ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Ora bisogna attendere per capire se quei momenti senza ossigeno abbiano provocato lesioni agli organi.

Si cercherà anche di capire i motivi che abbiano indotto il ragazzino all’insano gesto. Per i genitori non ci può essere una volontarietà ma solo una concatenazione di circostanze sfortunate perché il figlio non aveva mai dato segnali, era in vacanza da scuola e non c’era stato nessun litigio. Per loro potrebbe essersi trattato di un gioco finito male. Ogni ipotesi è ora al vaglio dei carabinieri che indagano sul caso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.