È MORTA DURANTE IL MATRIMONIO: ADDIO ALLE GIOVANE 22ENNE

Un matrimonio finito in tragedia. Una giornata di festa si è trasformata nel dramma più assoluto per la famiglia Bowman. La 22enne Sammie, era la sorella dello sposo ed era stata scelta come damigella del suo grande giorno negli Eastfield Cottages nello Yorkshire.

Tutto è accaduto all’improvviso: a un certo punto Sammie è svenuta e ha battuto violentemente la testa a terra rimanendo esanime. I soccorsi sono stati immediati e la ragazza è stata subito trasportata in ospedale, ma nonostante il tempestivo intervento dei sanitari, la 22enne non si è più risvegliata: è morta dopo due giorni di agonia in ospedale, lasciando la sua famiglia distrutta. In seguito al ricovero, i dottori avevano scoperto un coagulo di sangue alla base del cranio e avevano tentato un ultimo disperato tentativo di salvarla. 

L’intervento chirurgico era andato bene, ma nonostante il successo dell’operazione, le ferite riportate sono risultate troppo gravi e Sammie non ce l’ha fatta a sopravvivere. Stando a quanto raccontato dai testimoni, la giovane stava dando una mano negli ultimi preparativi per la festa di matrimonio del fratello in un cottage in affitto quando è improvvisamente caduta all’indietro battendo violentemente la testa sul cemento. 

Alcuni parenti hanno raccontato che poco prima della tragedia Sammie aveva iniziato a parlare in modo strano. Secondo gli inquirenti, nei mesi precedenti alla morte la 22enne aveva iniziato a bere molto e l’autopsia ha evidenziato come il collasso potrebbe essere stato causato dall’astinenza da alcol. La famiglia della ragazza è sconvolta da quanto accaduto. 

“Era divertente, gentile, amorevole e avrebbe fatto qualsiasi cosa per chiunque  – ha raccontato la madre, distrutta dal dolore – Sammie era una ragazza così adorabile e so che non vedeva l’ora di essere una damigella d’onore al suo matrimonio. Erano molto vicini e si amavano molto. Tutto quello che voleva fare era essere una damigella d’onore per lui e lei era così felice quel giorno”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.