METEO NESSUNA TREGUA: ECCO COSA ACCADRÀ NEL WEEKEND

0
49

Il tempo mite derivato dall’alta pressione di origine africana permarrà sull’Italia anche nei prossimi giorni dopo una lunga fase interessata dal maltempo, che ha ingrossato il fiume Po al punto che è scattata  l’allerta arancione della Protezione Civile su alcuni settori del Veneto per il passaggio della piena. Come spiega Meteo.it, in provincia di Rovigo la terza ondata si è verificata nella notte tra sabato e domenica e il livello del fiume continua ad essere costantemente monitorato. Nel frattempo a Genova si contano i danni provocati dal maltempo nello scorso weekend. Le piogge abbondanti e continue hanno infatti originato numerose piccole frane e smottamenti. 

In Val Varenna, sulle alture del capoluogo, la frazione di San Carlo di Cese, abitata da  300 persone, è rimasta parzialmente isolata a causa del cedimento della strada carrabile che la collega alla città. Continuano le ricerche di  un uomo disperso che potrebbe essere stato travolto dalle acque del torrente Varenna. Per i prossimi giorni, almeno fino a giovedì è previsto un clima eccezionalmente mite per la stagione; le temperature previste sono in netta crescita, con valori al di sopra della norma anche di 5/6 gradi.

Queste condizioni di stabilità previste, tuttavia, favoriranno la comparsa di nebbie localmente anche fitte, e di strati di nubi compatte su pianure e valli del Centro-Nord. Questo scenario lascerebbe il nostro Paese venerdì quando sarà esposto a più fredde correnti orientali provenienti dai Balcani, con un conseguente sensibile calo delle temperature a partire dalle regioni adriatiche e un aumento dell’instabilità al Sud.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.