TRAGHETTO ITALIANO IN FIAMME: PAURA PER 300 PERSONE

Grande paura nelle scorse ore su una nave traghetto salpata dal porto di Palermo e diretta a quello di Livorno. Un improvviso incendio è divampato nella sala macchine della nave, costringendo l’imbarcazione a interrompere la navigazione e cambiare rotta in attesa di verifiche sugli impianti di propulsione. Grandi disagi per gli oltre 260 passeggeri a bordo più i membri dell’equipaggio. L’episodio ha coinvolto la nave Cruise Ausonia della Grimaldi Lines che viaggia sulla rotta tra Sicilia e Toscana.  Secondo una prima ricostruzione, l’incidente è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 3,30, a poche ore dalla partenza dal capoluogo siciliano. Mentre si trovava a circa 18 miglia dall’Isola di Ustica le fiamme hanno interessato dei collettore e la nave è rimasta senza motori.

Gli uomini dell’equipaggio hanno subito cercato di circoscrivere le fiamme ed è partito l’Sos mentre il comandante della nave ha cambiato rotta. Secondo quanto riferisce la Capitaneria di Porto,  il comandante è riuscito ad accendere uno dei motori ma, vista la ridotta velocità, la nave potrebbe impiegare oltre sei ore per ritornare a Palermo. Sul posto, per dare assistenza ai passeggeri, sta operando  una motonave dei vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo e una motovedetta della capitaneria di porto. A bordo del traghetto ci sono 262 passeggeri, tra cui 10 bambini,

Rispondi