RENZI LASCIA IL PD: VOGLIO COMBATTERE SALVINI

L’ex premier ed ex segretario del Pd Matteo Renzi esce dal Pd: «Lascio dopo sette anni di fuoco amico». «MI hanno sempre trattato come un estraneo, come un abusivo, anche quando ho vinto le primarie». Su Twitter affida il suo addio alla poesia di Robert Lee Frost: «Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta. Ed è per questo che sono diverso». «Noi scegliamo la strada più difficile, senza paracadute».

La colonna sonora è “Sul lungomare del mondo” di Jovanotti. «Abbiamo fatto un capolavoro tattico mettendo in minoranza Salvini con gli strumenti della democrazia parlamentare». «Non indebolisco il fronte anti-Salvini. Voglio passare i primi mesi a combatterlo in piazza, a scuola, in fabbrica». «Adesso si tratta di costruire una Casa giovane, innovativa, femminista, dove si lancino idee e proposte per l’Italia e per la nostra Europa». Saranno con lui 30 parlamentari. Teresa Bellanova sarà il capo delegazione nel Governo. Alla Leopolda il simbolo.

Rispondi