ANZIANI CONIUGI TROVATI MORTI IN CASA: LEI HA UN INFARTO, LUI DISABILE MUORE DI STENTI

0
78

Una tragedia è accaduta  in un’abitazione di Cantello, in provincia di Varese dove due anziani coniugi sono stati trovati morti nella loro casa. Sembra che entrambi siano deceduti per cause naturale: il decesso potrebbe risalire ad alcuni giorni fa. Luigi Parnigoni e Tullia Donghi, rispettivamente di 88 e 80 anni, erano sposati da 50 anni, non avevano figli e vivevano da soli nella loro abitazione in via Trieste. La moglie si prendeva cura del marito che era invalido civile e costretto a letto, senza possibilità di poter provvedere ai propri bisogni anche elementari. Alcuni giorni fa la signora si sarebbe recata nel giardino dell’abitazione dove è stata colta da malore: probabilmente un infarto che non le ha dato tempo nemmeno di chiedere aiuto. La donna si è accasciata sotto a un albero del giardino ed è morta. A quel punto da un dramma ne è scaturito un altro: il marito, rimasto senza acqua né cibo, sarebbe morto di stenti probabilmente alcuni giorni dopo la moglie.

È stata una parente dei due anziani coniugi a dare l’allarme poiché da giorni provava a contattarli telefonicamente senza però ricevere risposta. Ieri mattina ha deciso di recarsi di persona in via Trieste e non ricevendo alcuna risposta dopo aver suonato più volte il campanello ha chiamato i vigili del fuoco e i carabinieri. GiUnti sul luogo i pompieri hanno sfondato la porta di casa e i militari dell’Arma si sono introdotti nell’abitazione, facendo la macabra scoperta. La donna era stesa a terra sotto l’albero, in giardino: il marito giaceva invece sul letto in cui era costretto da tempo.

Nella casa in ordine i carabinieri non hanno trovato alcun segno di effrazione. L’esame esterno dei corpi non avrebbe rivelato alcun segno di violenza così come si sono rivelati negativi gli accertamenti dei vigili del fuoco sulla possibile presenza di sostanze nocive, come monossido di carbonio, nell’abitazione. Si è trattato insomma di morte naturale, tanto che non è nemmeno chiaro se sarà eseguita l’autopsia. Il doppio dramma ha scosso tutta la comunità di Cantello e della vicina Gaggiolo (in Svizzera), dove i coniugi erano conosciuti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.