MICHAELA MORTA NEL SONNO A 23 ANNI: PARENTI E AMICI DISTRUTTI DAL DOLORE

Michaela Moglia una giovane barista di 23 anni residente a San Salvatore è morta in modo improvviso e inaspettato: è stata trovata priva di vita nel suo letto, nel sonno, mentre dormiva. Una tragedia che ha colpito nel profondo l’intera comunità sospirese. Secondo quanto emerso la giovane, come ogni mattina, alle 5 doveva recarsi al lavoro, in una pasticceria di Soragna, ma quando non l’hanno vista arrivare è scattato l’allarme. Il caso di Michaela Moglia ha lasciato tutti senza parole a cominciare dagli amici increduli. Ma, purtroppo, non è l’unico.

La casistica è piena di episodi come quello di Michaela Moglia. Se si vogliono ricercare cause all’interno del corpo umano, allora i principali indiziati sono sicuramente il cuore e i polmoni: un loro improvviso malfunzionamento può avere gravi conseguenze e portare alla morte. È stato osservato che durante la fase REM del sonno aumenti sensibilmente lo stress a carico del sistema cardio-vascolare, e possono quindi verificarsi le condizioni per un arresto cardiaco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.