GIOVANE ACCOLTELLA LA MADRE: TRAGEDIA IN ITALIA

Un litigio famigliare per poco non è sfociato in tragedia nelle Marche dove un giovane ha accoltellato la madre in casa ferendola in modo grave per poi darsi alla fuga in strada.  L’aggressione si è compiuta martedì sera intorno alle 20, all’interno di un appartamento di una casa popolare dove i due vivevano insieme a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. La donna di 52 anni soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata immediatamente all’ospedale cittadino è stata sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza per una grave emorragia. Dopo l’operazione è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva con prognosi riservata ma è stata dichiarata fuori pericolo.

Ad allertare soccorsi e carabinieri è stato un vicino di casa, allarmato dalle urla provenienti dall’abitazione. All’arrivo dei militari il figlio 28enne della donna era irreperibile ed è stato subito sospettato dell’aggressione. La sua fuga è durata poche ore il giovane è stato infatti fermato intorno alle 23 e portato prima in caserma e poi nel carcere di Marino del Tronto, poiché c’era il pericolo di fuga. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, al culmine di un litigio in casa, avrebbe afferrato un grosso coltello da cucina colpendo più volte la donna che è stata raggiunta all’addome, ad un braccio e ad una gamba. La ferita più grave è stata quella all’addome dove è stata colpita in modo profondo tanto da rendere necessario l’intervento chirurgico. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.