TRAGEDIA AL CENTRO COMMERCIALE: SI È SUICIDATO GETTANDOSI NEL VUOTO

Tragedia in Thailandia, dove Federico Maistrello, un italiano di 44 anni è morto cadendo dal sesto piano di uno dei centri commerciali più famosi di Bangkok, il Terminal 21. L’uomo, di origine romana, si trovava nel paese asiatico probabilmente in occasione del Capodanno. Come riportato dalla stampa locale, era sulle scale mobili quando è improvvisamente precipitato al suolo, tra l’incredulità di turisti e curiosi che affollavano l’edificio per fare shopping. Dalle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza e analizzate dalle forze dell’ordine risulta che il suo sia stato un gesto volontario. Aveva con sé il passaporto e un biglietto aereo, oltre a una minima quantità di Lorazepam, una sostanza utilizzata per trattare l’ansia.

Il quotidiano Thai Rath ha sottolineato come la polizia thailandese abbia subito preso contatto con l’ambasciata italiana, che ha a sua volta informato i familiari dell’uomo per fornire loro ogni possibile assistenza. Intanto, il decesso dell’uomo è stato confermato anche attraverso una nota della Farnesina.

È in corso un’indagine per cercare di capire l’esatta dinamica di quanto avvenuto. I fatti si sono verificati nella giornata di ieri, giovedì 3 gennaio, al Terminal 21, un centro commerciale che si trova su una delle strade principali di Bangkok, Sukumvit, con la particolarità che ogni piano riproduce una differente città del mondo. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.