RAGAZZA MASSACRATA IN DISCOTECA: PRESA A PUGNI E BOTTIGLIATE DA UN UOMO

Doveva essere una serata allegra e spensierata trascorsa  a ballare e a divertirsi con amici in un locale notturno. Invece si è trasformata in una serata da incubo quando la protagonista dell’aggressione si è ritrovata a dover correre in ospedale per le gravi ferite riportate. Tutto è successo, in Svezia, a Malmo, dove Sophie Johansson si stava scatenando in discoteca senza sospettare quello che le sarebbe successo da lì a breve . All’improvviso, infatti, la giovane ha sentito delle mani che la sfioravano da dietro. Inizialmente la vittima ha pensato ad un contatto casuale nella ressa della pista da ballo. Poi però l’approccio é diventato lampante quando ha sentito delle mani palparle il seno e il sedere. Una vera e propria molestia che ha spinto Sophie a reagire a quella aggressione sessuale: si è così girata e ha fatto capire all’estraneo che stava davvero esagerando, divincolandosi dalla sua presa e spingendolo via. A quel punto sotto gli occhi esterrefatti dei presenti è iniziata la follia.  Neanche il tempo di realizzare che L’aggressore stava per reagire, e Sophie è stata colpita in faccia da un violento pugno. L’uomo ha approfittato del momento d’incredulità generale per infierire sulla vittima,  è diventato lampante quando ha sentito delle mani palparle il seno e il sedere. 

Una vera e propria molestia che ha spinto Sophie a reagire a quella aggressione sessuale: si è così girata e ha fatto capire all’estraneo che stava davvero esagerando, divincolandosi dalla sua presa e spingendolo via. A quel punto sotto gli occhi esterrefatti dei presenti è iniziata la follia.  Neanche il tempo di realizzare che L’aggressore stava per reagire, e Sophie è stata colpita in faccia da un violento pugno. L’uomo ha approfittato del momento d’incredulità generale per infierire sulla vittima, spaccandole una bottiglia in testa prima di dileguarsi tra la folla evitando di essere bloccato dalle persone presenti nel locale. 

A giocare a suo favore le luci psichedeliche del locale, che gli hanno concesso un margine di vantaggio prima che il personale della sicurezza si accorgesse dell’accaduto. La ragazza ha raccontato la sua storia attraverso le pagine di Metro, mostrando foto scioccanti del suo viso pieno di sangue. “Non ho neanche fatto in tempo a realizzare cosa stava per succedere, stavo ballando per i fatti miei – racconta lei – quando all’improvviso ho sentito una mano che mi passava sul sedere, poi sopra la pancia e giù tra le gambe. Inizialmente pensavo a un contatto accidentale con qualcuno alle mie spalle, poi ho visto che la cosa andava avanti e mi sono girata, molto infastidita”. La polizia sta indagando sull’incidente chiedendo la collaborazione dei presenti per risalire all’identità dell’uomo che al momento è ancora ignota. Sophi, nel frattempo è stata costretta a ricorrere alle cure dei medici e a dei punti di sutura. Ci troviamo di fronte alla solito caso di violenza sulle donne che fortunatamente per questa volta non è sfociato in una tragedia. Le foto mostrate sul web dalla ragazza dovrebbero fare riflettere a quanto oggi questi gravissimi episodi, siano quasi all’ordine del giorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.