ALLATTA AL SENO LA FIGLIA DI 9 ANNI: CRITICATA SUL WEB “SEI UNA PEDOFILA”

Questa storia ha letteralmente fatto il giro del mondo e la protagonista è Sharon Spink è una 50enne inglese che ha confessato in pubblico di aver allattato sua figlia fino all’età di 9 anni. Ha smesso solo quando sua figlia Charlotte ha chiesto di non voler più il “latte di mamma”. “Per me è stata una cosa assolutamente normale e ha creato un legame permanente tra noi” ha detto la donna di Sherburn-in-Elmet, nel North Yorkshire, ad alcuni media britannici. Sharon, ha compiuto questo bizzarro gesto perchè crede fermamente nello svezzamento a termine naturale, ovvero sostiene che sua figlia è sana e in questi anni raramente si è ammalata “solo grazie alle proprietà benefiche” del suo latte.

Sharon vuole abbattere il concetto che l’allattamento fino a tali età sia sbagliato “molte mamme là fuori che lo fanno” ha detto. “È bello che il bambino abbia il controllo, piuttosto che forzare la fine dello svezzamento. È stato un processo graduale e una sua scelta. Negli ultimi tempi si è nutrita del mio latte una volta al mese quando non si sentiva bene”.

Oggi come oggi sono due mesi che Sharon non allatta Charlotte. “Mi ha detto che si sarebbe fermata quando avrebbe compiuto 10 anni, che sarà ad aprile del prossimo anno, ma sembra che la fine naturale sia arrivata prima, anche se le avrei permesso di continuare per tutto il tempo che desiderava. Non mi sento triste per questo, anche se un po’ quella sensazione mi manca. Non abbiamo mai avuto una discussione sul fatto che dovesse smettere oppure no. Spero solo che quando sarà più grande, ricorderà anche lei quella sensazione di conforto e sicurezza”

“Ho allattato al seno i miei primi due bambini per un paio di settimane e mia figlia Isabel per circa sei mesi, ma mi sono imbattuta in alcuni problemi e sentivo che c’era una mancanza di supporto. Ero determinata a farlo funzionare per Charlotte” dice la donna. Fino all’età di cinque anni Charlotte si nutriva tre volte al giorno, misura che si è gradualmente ridotta negli ultimi quattro anni fino a quando lo ha fatto circa una volta al mese. Ovviamente ci sono stati commenti negativi. Ma alla fine so che si tratta dei soliti leoni da tastiera. Sono stata chiamata con ogni nome. Mi è stato detto che si trattava di abusi sui minori, sono stato definita pedofila e dipinta come un mostro”, e conclude: “Io voglio solo che le altre mamme si chiedano: ‘ dovrei o non dovrei farlo? Questo è normale e la loro deve essere una scelta”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.