UCCIDE ANZIANA PER 2 EURO: ADOLESCENTE ARRESTATO

Un adolescente russo è arrivato a tagliare via il seno di un’anziana amica di sua nonna, prima di ammazzarla, per rubare l’equivalente di meno di 2 euro. Come riporta il Mirror, citando i procuratori locali, il tredicenne ha fatto irruzione nella casa della vittima, 78enne disabile, armato di un coltello e chiedendo denaro. La sventurata è stata pugnalata alla faccia e al corpo per 60 volte e il suo seno è stato tagliato. Il ragazzino è quindi scappato con 150 rubli – 1.98 euro.

L’efferato crimine è avvenuto nel villaggio di Chesma, nel distretto di Chesmensky nella regione della regione russa di Chelyabinsk, nel centro del Paese. La vittima, che ha riconosciuto il giovane come nipote della sua amica, gli avrebbe chiesto di andarsene prima di essere torturata. Il 13enne si è fermato solo quando si è reso conto che l’anziana non stava più respirando, e dopo aver afferrato i soldi ha lasciato l’appartamento. In seguito con quegli spiccioli, avrebbe fatto un ricarica per il suo cellulare. Il corpo della vittima è stato trovato dai vicini il mattino successivo. 

Un portavoce della polizia ha confermato l’incidente: “Uno studente di 13 anni è stato arrestato. Si tratta del nipote dell’amica della vittima, è stato posto in detenzione temporanea in un’unità sicura per i criminali minorenni. È in corso un’indagine sulle sue motivazioni e ha già confessato il crimine e ha ammesso di aver rubato 150 RUB”. L’età della responsabilità penale in Russia è 14 anni, ma la natura scioccante del crimine potrebbe portare il ragazzino a scontare la sua pena in un istituto speciale per minori in difficoltà.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.