Monthly Archives: Giugno 2019

TRAGEDIA NEL CALCIO: MORTO IL FAMOSO CALCIATORE IN UN INCIDENTE

Ha perso la vita in un incidente il calciatore spagnolo José Antonio Reyes. L’attaccante andaluso, che in carriera aveva vestito le maglie di Siviglia, Arsenal, Real Madrid e Atletico Madrid, è morto in uno spaventoso incidente nei pressi di Utrera, la sua città natale. A bordo dell’auto Insieme al 35enne c’erano anche due parenti, tra cui un cugino di 23 anni.
Come riporta 20minutos.es, sono al vaglio degli agenti le dinamiche dell’incidente in cui è morto José Antonio Reyes: l’attaccante stava viaggiando in autostrada a bordo della sua Mercedes Brabus S550 quando ieri mattina, poco dopo le 11.30, ha perso improvvisamente il controllo dell’auto lungo un rettilineo. Il mezzo ha sbandato finendo fuori dalla strada e subito dopo lo schianto ha preso fuoco.

José Antonio Reyes, unico calciatore a vincere in carriera ben cinque Europa League, e il cugino sono morti poco dopo l’incidente. Un terzo passeggero, anche lui parente del calciatore, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Virgen del Rocìo di Siviglia: ricoverato con il 60% di ustioni sul corpo, attualmente le sue condizioni sono gravi ma stazionarie.


LUTTO NEL GIORNALISMO ITALIANO: MORTO IN UN TERRIBILE INCIDENTE

È morto in un incidente Adriano Dondi. Il giornalista sportivo di 59 anni, volto noto per gli amanti dei motori, è stato travolto a bordo della sua moto da un’auto guidata da un ragazzo di 21 anni. L’incidente si è verificato nella tarda serata di venerdì 31 maggio a Castelvetro, in provincia di Modena, lungo la statale che lo collega a Vignola, in località Cà di Sola in via Belvedere. L’impatto frontale è stato talmente violento che l’uomo è deceduto sul colpo. Quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo della tragedia, intorno alla mezzanotte, non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso. Illeso, invece, è rimasto il conducente della Fiat Palio, un ragazzo originario di Maranello.

La dinamica dei fatti non è chiara, in particolare non si sa chi dei due abbia invaso la corsia opposta. Dondi è morto, portando via con sé oltre 40 anni vissuti nei paddock più famosi del mondo. Era infatti un collaboratore del canale AutomotoTv e di altre testate, ricoprendo il ruolo di inviato nel campionato mondiale di motocross MxGp. Venerdì sera, come raccontano la moglie e la figlia al Resto del Carlino, aveva cenato con degli amici e aveva pensato di usare lo scooter e non l’auto. “Speravo potesse usare la macchina visto il rientro a tarda ora, ma la sua risposta era stata chiara: ‘Sono sempre in trasferta per lavoro: ogni tanto voglio godermi anche lo scooter!’ e sapevo che non ci sarebbe stato modo di negoziare”, ha detto la coniuge, mentre la figlia, Valentina ha detto: “Una si preoccupa dei viaggi intercontinentali per tanti anni. E alla fine è stata una banale trasferta nel modenese a portarcelo via.”


CHOC A VENEZIA, INCIDENTE TRA NAVE DA CROCIERA E BATTELLO: CI SONO FERITI

Una nave da crociera della Msc  questa mattina stava arrivando alla stazione marittima di Venezia trascinata da un rimorchiatore quando improvvisamente c’è stato un black out ed è andata fuori controllo. Il rimorchiatore non è stato in grado di governarla e la grande nave si è scontrata la barca  River Countess, che aveva a bordo 130 persone. L’imbarcazione era parcheggiata di fianco all’imbarcadero San Basilio.

Secondo le prime informazioni raccolte, nell’impatto alcune persone sarebbero finite in acqua. Sul posto ambulanza, polizia, vigili del fuoco che hanno allestito un pronto soccorso sul posto: cinque i feriti non gravi, uno a bordo della Msc.