Monthly Archives: Maggio 2019

I MIEI GENITORI SONO MORTI NEL SONNO: LA CONFESSIONE SHOCK DEL REGISTA ITALIANO

Giovedì 9 maggio è andata in ha onda l’ultima puntata del programma ‘A raccontare comincia tu’, condotto da Raffaella Carrà, dove è stato ospite il Premio Oscar Paolo Sorrentino che in una lunga intervista ha raccontato il doloroso momento in cui da giovane perse entrambi i genitori. 

“Mia madre si chiamava Tina, mio padre Sasà. Mio padre era poco reattivo alle smancerie, come tanti uomini di quell’epoca. Mia madre era un po’ più affettuosa. Io ho la vita salva grazie alla passione per Maradona. Quando i miei genitori sono morti erano andati in una casa in montagna che avevamo. Ci andavo sempre anch’io. L’ultima volta che non sono andato è stato perché mio padre aveva acconsentito che andassi a seguire il Napoli in trasferta. Per questo non mi sono trovato in quella casa quando è successo l’incidente con il riscaldamento. Sono dolori che si attutiscono ma non passano e a una determinata età condizionano la vita”.


ARRESTATO L’UOMO CHE HA SPARATO ALLA PICCOLA NOEMI: ECCO CHI È

La polizia ha arrestato l’uomo che ha sparato alla piccola Noemi ferendola gravemente. Si tratta di Armando del Re, che ha colpito la bimba di soli 4 anni ricoverata in gravi condizioni al Santobono di Napoli. 
Le forze dell’ordine hanno arrestato anche la persona che gli ha dato protezione coprendo la sua latitanza in questi giorni. Nelle ultime come scrive Fanpage.it la procura di Napoli, i carabinieri e la polizia avevano identificato la persona autore dell’agguato in piazza Nazionale, grazie ai filmati della sorveglianza. 

L’arresto e l’identificazione è stata possibile grazie al procuratore Melillo e dall’arma dei carabinieri. Attraverso le indagini si è arrivati all’inquadrarlo del fatto in una vera e propria logica criminale che potrebbe avere alla base anche una guerra per il controllo del territorio oppure anche logiche di carattere personale.