“TUA FIGLIA È ROBA NOSTRA”. ELENA SCOMPARSA DA 10 GIORNI: LA TELEFONATA CHOC

0
33

Sono ore di ansia per Elena Petriu, la ragazza di 14 anni che è scomparsa 10 giorni fa da Pioltello. Ieri si è saputo che la famiglia avrebbe ricevuto una telefonata da un uomo il giorno della scomparsa di Elena. La voce dell’uomo misterioso ha detto: “Non ti preoccupare per tua figlia, lei è roba mia – dice una voce maschile – e non tornerà a casa”, parole alle quali il padre di Elena risponde chiedendo un incontro a quell’uomo che ha la voce di un adulto, incontro però declinato. Almeno in un primo momento, visto che l’insistenza dei due genitori porta poi questo misterioso uomo ad accettare finalmente di vedere il padre di Elena: i due si danno appuntamento a Mortara.

I genitori si recano a Mortara ma lì non si presenterà nessuno. Da qui la decisione di contattare i carabinieri per sporgere denuncia. I militari intervengono immediatamente non appena apprendono quanto accaduto e risalgono così alla persona autrice della misteriosa telefonata: si tratta dello zio del ragazzo che avrebbe portato via Elena, Marius. Quest’ultimo ha detto di non sapere dove si trova la ragazza: “Non so dove sia”, risponde al giornalista. Pochi secondi di calma prima di rivolgersi al padre di Elena che minaccia di morte in rumeno: “Se la cerchi ti uccido”, avrebbe detto Marius ai due. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.