Monthly Archives: Dicembre 2018

SCHUMACHER POTEVA SALVARSI: ARRIVA LA CLAMOROSA NOTIZIA

A rivelare che Schumacher è stato fortunato ma poteva anche salvarsi dal terribile incidente a cui è andato incontro nel 2013, è stato Stephane Bozon, comandante della polizia di montagna di Savoia, quel giorno responsabile del coordinamento delle operazioni di salvataggio. Ecco le sue parole: Abbiamo ricevuto la chiamata, sapevamo da subito che si trattava di un infortunio grave. I primi soccorritori hanno detto solo che a causa del sito dell’incidente vicino alla pista era difficile per loro trasportarlo con cautela. Ed era chiaro che era molto serio, altrimenti non avremmo usato l’elicottero. Il signor Schumacher è stato anche fortunato perché l’elicottero era subito disponibile e non abbiamo dovuto aspettare; se non fosse stato così sarebbe stato peggio per lui. Ricordo ancora che i medici dell’emergenza dell’elicottero avevano problemi con le prime cure sulle piste a causa della posizione dell’incidente.

Questa è un’altra ragione per cui hanno deciso di volare prima a Môutiers per stabilizzarlo. Poi è volato all’ospedale di Grenoble. “Penso spesso a quell’incidente e mi piacerebbe ricevere buone notizie sulle sue condizioni. Sono stato lì il giorno dopo, ho fatto delle foto, ho parlato con gli esperti.

In quel momento era fuori pista, ma solo di pochi metri. Ho anche visto la pietra che Schumacher ha incontrato con gli sci e quella che ha colpito con la testa. La cosa speciale era che aveva nevicato così poco nei giorni precedenti che le pietre erano leggermente coperte di neve, ma solo con una sottile coltre di neve. Non poteva vedere la pietra. Ma se avesse nevicato di più, Schumacher l’avrebbe superata”.

JOVANOTTI DONAZIONE RECORD AL CANILE: CUORE D’ORO

Lorenzo Cherubini, conosciuto come il Jovanotti nazionale, ha regalato ben 23 quintali di mangime, tra cibo umido in scatola e crocchette, al canile cortonese di Ossaia, stabilendo un nuovo record rispetto alle precedenti donazioni. Il cantante, anche quest’anno, come da diversi anni ormai ha fatto recapitare il prezioso dono alle volontarie, guidate dalla responsabile Stefania Bistarelli, che da più di 20 anni gestiscono l’associazione Etruria Animals Defendly con immenso amore e dedizione.

Per Lorenzo e la moglie Francesca Valiani, gli amici a 4 zampe non sono importanti solo a Natale. Infatti, nella loro casa al Poggio di Cortona, la coppia ha dato rifugio a numerosi cani e gatti randagi, spesso abbandonati al loro destino. Al loro fianco, nella difesa degli animali, il veterinario di fiducia Alberto Bradi di Castiglion Fiorentino, con cui stanno realizzando un piccolo ricovero per gatti abbandonati.