Monthly Archives: Dicembre 2018

SALVINI NELLA BUFERA: MANGIA PANE E NUTELLA DOPO L’OMICIDIO

Ieri sera a Pesaro come abbiamo scritto poco fa, è stato ucciso un pentito della ‘ndrangheta protetto in un domicilio segreto. Il Ministro dell’interno Matteo Salvini, oggi non ha speso una parola riguardo il grave fatto e stamattina su Facebook si è mostrato sorridente e felice mentre mangia pane e Nutella. Per Salvini, come ha spesso detto più volte, la comunicazione sui social è molto importante, quindi bisogna dedurre che per il ministro questo fatto non sia abbastanza importante.

Il comportamento di Salvini non è andato giù a molti e sui social e sono in tanti ora a postare la foto di Salvini con l’articolo correlato per ricordare quanto accaduto.

TERREMOTO CATANIA: ECCO IL BILANCIO DEI FERITI. UNA DONNA È GRAVE

In seguito al terremoto sull’Etna che questa notte ha spaventato Catania, ventotto persone sono arrivate in ospedale. Di queste, diciotto persone si sono presentate autonomamente, per gli altri dieci feriti è stato necessario l’intervento delle ambulanze. Alcuni presentano ferite lievi, altri si sono presentati sotto choc o colpiti da attacchi di panico. Moltissima la paura nella notte a causa della scossa di magnitudo 4.8, registrata alle 3.18 nella provincia di Catania.

Tra i feriti, la più grave è una donna anziana che ha riportato fratture in varie parti del corpo. Non sarebbe comunque in pericolo di vita. La Prefettura di Catania conferma che i dieci feriti si trovavano tra i comuni di Zafferana Etnea, Aci Sant’Antonio e Acireale. Sono tutti ricoverati in codice giallo negli ospedali di Catania e provincia. Le diciotto persone che si sono presentate autonomamente in ospedale hanno riportato leggere contusioni provocate dalla caduta di calcinacci dopo la scossa di terremoto.

TERRIBILE TERREMOTO A CATANIA: CI SONO FERITI E CASE CROLLATE

Forte terremoto nella notte a Catania: una scossa di magnitudo 4.8 ha provocato crolli e feriti dove da alcuni giorni la terra ha tremato a causa dell’attività del vulcano Etna. Secondo l’Ingv il sisma è avvenuto questa notte alle ore 3.18 e ha avuto un ipocentro a solo un chilometro di profondità ed epicentro molto vicino ai comuni di Viagrande e Trecastagni.

Secondo le prime informazioni, si registrano dieci feriti lievi e case danneggiate o crollate in alcune parti. La situazione più grave si registra a Fleri dove una famiglia si è salvata per miracolo grazie ai mobili che hanno fatto da scudo: “Eravamo a letto – ricostruisce il capo famiglia -, ci siamo svegliati di soprassalto e visto le pareti crollarci addosso. Per fortuna i mobili ci hanno protetti dalle macerie: siamo vivi per miracolo”