Monthly Archives: Novembre 2018

È MORTA NEL SONNO A SOLI 43 ANNI: ADDIO A VIVIANA TOSATO

Come ogni sera Viviana Tosato era andata a dormine tranquillamente senza dare alcun segno di sofferenza, poi durante la notte un solo singolo sospiro e non si è più risvegliata. È morta così improvvisamente nelle scorse ore, la 43enne di San Giorgio delle Pertiche, nel Padovano, molto conosciuta nella zona perché insieme ai fratelli era proprietaria di una storica Ortofrutticola. Il compagno della donna che dormiva accanto a lei si è accorto che qualcosa non andava e immediatamente ha chiamato i soccorsi ma per la 43enne è stato tutto inutile.

“Viviana non ha dato nessun segnale, non ha chiesto aiuto né si è lamentata ho solo sentito una specie di sospiro, ma è stato un attimo e poi non ha più respirato” ha raccontato l’uomo a il Mattino di Padova. Il compagno, i parenti e gli amici sono tutti attoniti per una morte tanto improvvisa quanto inattesa. Viviana infatti non aveva accennato a nessun tipo di problema e anche la sera prima della tragedia si era coricata senza manifestare malesseri.

“Non riusciamo a capire cosa può essere accaduto, Viviana non soffriva di nulla, era attiva e amava il suo lavoro, si curava e faceva attività sportiva”, continuano a ripetere i familiari senza saper dare una spiegazione all’accaduto. Solo l’autopsia sul cadavere, che verrà eseguita nei prossimi giorni potrà chiarire i dubbi.

NE BASTA UN BICCHIERE IN LAVATRICE: IL TRUCCO DI CUI NON NE FARETE PIÙ A MENO

L’aceto, il prodotto dell’acidificazione dell’acido etilico in acido acetico, ha una forte azione antimicrobica. Oltre ad essere usato in cucina per condire alcune pietanze, come verdure o frutti, è un prodotto economico e facilmente reperibile, oltre che per uso alimentare l’aceto viene utilizzato come sostituto naturale dei detergenti chimici e, insieme a bicarbonato, sale e limone è la base per la preparazione di detersivi fai da te. È importante ricordare che l’aceto è un prodotto ecologico con un’azione antibatterica, disinfettante, e grazie all’acido acetico è ottimo per eliminare il calcare. Solitamente, per le pulizie domestiche, si usa l’aceto bianco e per attenuare il forte odore, non da tutti gradito, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale.

Di seguito vi parliamo di alcuni preziosissimi consigli per l’utilizzo dell’aceto in ambito domestico:

Come pulire il bagno: Per pulire il bagno in modo naturale basterà mescolare il detersivo per lavare i piatti con acqua e aceto. Le superfici risulteranno velocemente pulite e disinfettate senza ricorrere all’utilizzo di prodotti chimici aggressivi. Con l’aceto è anche possibile sturare lavandini e scarichi intasati, senza servirsi dei prodotti chimici in commercio: con mezzo litro di aceto insieme ad un bicchiere di bicarbonato, si creerà una reazione chimica, che eliminerà gli ingorghi nelle tubature.

Come pulire pavimenti e superfici lavabili. Aggiungere una tazzina di aceto ogni 5 litri di acqua vi aiuterà a eliminare ogni traccia di polvere e di sporco dal pavimento. Questa soluzione non va però utilizzata su marmo o parquet. Per pulire le superfici lavabili e i vetri, sarà sufficiente preparare una soluzione con 150 ml di aceto e 250 ml di acqua distillata e servirsi poi di uno spruzzino e un panno morbido.

Come pulire la lavatrice: Per pulire il cestello della lavatrice ed eliminare eventuali residui di calcare si può utilizzare l’aceto versandone un bicchiere nel cestello e un altro nella vaschetta del detersivo. Occorrerà poi avviare la lavatrice facendo un ciclo di lavaggio a vuoto. L’aceto può essere utile anche per pulire la vaschetta e, in caso di muffa sulle guarnizioni, sarà possible eliminarla preparando una miscela di acqua e aceto che eliminerà anche il cattivo odore.

Come pulire la lavastoviglie: L’aceto è un’ottima soluzione anche per pulire e donare  freschezza alla nostra lavastoviglie. Si procederà versando sul fondo della lavastoviglie vuota una tazza di aceto, avviando successivamente un ciclo completo di lavaggio ad alta temperatura.

Come pulire il forno: Il forno e uno degli elettrodomestici che si sporca di più in assoluto per via del grasso che si deposita sulle sue pareti; dopo alcuni utilizzi, il forno necessita infatti di essere sgrassato e la cosa migliore è quella di utilizzare un prodotto naturale come l’aceto. Basterà scaldare dell’acqua in una pentola a cui andrà aggiunto un bicchiere di aceto. Appena l’acqua bolle, si procederà a spostare la pentola nel forno per circa 15 minuti. Successivamente utilizzeremo una spugna bagnata per eliminare lo sporco che verrà via facilmente lasciando il forno pulito e profumato. Con questo metodo naturale ed efficace riporterete il vostro forno a risplendere come da nuovo.

F1 GP BRASILE 2018: VERSTAPPEN È IL PIÙ VELOCE NELLE LIBERE

Max Verstappen riprende da dove aveva lasciato, confermandosi oggi il più veloce alla fine della prima sessione di prove libere del Gp del Brasile 2018 a Interlagos. Verstappen ha fatto segnare 1’09″011. Secondo per Sebastian Vettel  a +0″049, e terzo per Lewis Hamilton su Mercedes +0″096. Insomma i primi tre sono racchiusi in meno di un decimo di secondo. Più lontano Daniel Ricciardo, +0″384 che ha fatto registrare il quarto tempo nella prima sessione. Ricciardo domenica sarà retrocesso di cinque posizioni sulla griglia di partenza per la sostituzione del turbocompressore, per la sesta volta in questa stagione, andando oltre i limiti imposti dal regolamento.

Schermata 2018-11-09 alle 17.03.20.png

TERREMOTO AD ALTAMURA: SCOSSA DI 3.5 DI MAGNITUDO

Una forte scossa di terremoto ha colpito la provincia di Bari poche ore fa verso l’ora di Pranzo. Il sisma, secondo l’INGV ha avuto una magnitudo di 3.5 della scala Richter con epicentro vicino al comune di Altamura a sud di Bari. Per l’esattezza, la scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi dell’Ingv alle ore 13.45 del 9 novembre ed è stata  avvertita in modo limpido dalla popolazione non solo nella provincia di Bari ma anche nelle altre province confinanti e in Basilicata. Molte le persone che sono scese in strada spaventate dalla scossa che si è avvertita anche ai piani bassi delle case. Fortunatamente, non si registrano danni a cose o persone.

Secondo i dati dell’Ingv, l’epicentro del scossa di terremoto ad Altamura ha avuto coordinate geografiche (lat, lon) 40.87, 16.59 a circa 5 chilometri dal centro cittadino del popoloso comune pugliese, e ipocentro ad una profondità di circa 38 chilometri. 

 

iPhone XR: arriva l’Haptic Touch con iOS 12.1.1

iPhone XR il nuovissimo smartphone “economico” marchiato Apple, sta letteralmente facendo dannare i suoi neo possessori per alcune limitazioni; in primis c’è da dire che lo schermo installato su l’XR che è un LCD edge-to-edge risulta più difficile da gestire rispetto allo schermo OLED montato sui top di gamma; per via di questa differenza sull’iPhone XR 3D Touch è assente.

Questa differenza dovrebbe essere meno evidente grazie al nuovo aggiornamento ad iOS 12.1.1 uscito poche ore fa in cui troviamo Haptic Touch, che dovrebbe fare sentire meno l’assenza del 3D Touch; grazie a questa nuova feature, basta una pressione prolungata per espandere le notifiche su iPhone XR, così da visualizzare un’anteprima senza aprire l’applicazione.

SALVIAMO IL CRODINO: LANCIATA PETIZIONE ONLINE PER NON FARE CESSARE LA PRODUZIONE

Il Crodino rischia di scomparire per sempre; eh si la famosissima bevanda che per decenni ha caratterizzato i nostri aperitivi potrebbe non esistere più. “L’analcolico biondo fa impazzire il mondo”. Questo il famosissimo slogan, ripetuto migliaia di volte spot televisivo dedicato al Crodino. Poco fa si è diffusa la notizia che lo stabilimento produttivo molto probabilmente chiuderà nel 2021.

Dopo questa notizia Giorgia Riganti, una ragazza di 21 anni di Villadossola, ha deciso di lanciare una petizione online su Change.org. “A fronte della cessata produzione del Crodino che avverrà nel 2021 si richiede intervento alla comunità per impedire che avvenga e per portare avanti una tradizione Ossolana! Firmiamo tutti per salvare il crodino!!!”, è il testo della petizione, che è indirizzata a Luigi Di Maio.

SHOCK NELLA MACELLERIA DI NAPOLI: INSETTI NELLA CARNE

Choc nella macelleria di macelleria Napoli: rinvenuti insetti congelati insieme a carne e al pesce. La terrible scoperta è avvenuta grazie ai carabinieri del Nas, con l’aiuto dei colleghi della stazione di Borgoloreto nella macelleria nella zona del porto di Napoli. In quest’ultima, sono stati scoperti numerosi insetti nei congelatori sporchi in cui venivano conservati carne e pesce destinati alla poi vendita. Altro elemento davvero inquietante è che alimenti non avevano le indicazioni di provenienza previste dalla nostra legge. Il proprietario è un 38enne originario del Banglaesh e i prodotti sequestrati ammontano a circa 80 kg. L’uomo è stato denunciato dai carabinieri all’Autorità Giudiziaria competente. 

ADDIO AL PICCOLO SAMUELE: MORTO DI LEUCEMIA A 8 ANNI

Samuele Calligaris aveva solo 8 anni e come ogni bambino della sua età aveva tanti sogni tra cui quello di diventare un calciatore. Ma quel terribile male ha cancellato la sua vita e tutti i suoi sogni. La sua morte ha profondamente sconvolto tutta la comunità di San Giovanni al Natisone, in Friuli, dove il bambino viveva con i genitori Martina e Stefano e la cittadinanza di Pradamano, il paese dove era cresciuto fino ai suoi 6 anni. Era piccolissimo “Samu” quando si è ammalato, frequentava l’asilo, ed allora le prime cure hanno fatto ben sperare tanto che il piccolo era tornato a scuola e aveva iniziato a giocare a calcio nella Serenissima di Pradamano. Sfortunatamente lo scorso anno la leucemia si è ripresentata ancora più aggressiva, impedendogli anche di frequentare la terza elementare.

Dopo il ricovero a Trieste e poi all’ospedale pediatrico del Bambin Gesù di Roma, Samuele aveva iniziato un percorso di cure sperimentali, ma purtroppo senza successo. Papà Stefano al Messaggero Veneto racconta: “Era un bambino che aveva tanto coraggio e che ha affrontato con forza e serenità la sua malattia, anche negli ultimi giorni di sofferenza non si era abbattuto ed è stato lui che ha voluto fare ritorno a casa dall’ospedale pediatrico Bambin Gesù per vivere gli ultimi istanti della sua vita nella sua cameretta. È un dolore straziante che viviamo nel suo ricordo, nel suo sorriso e nella forza dimostrata nel lungo calvario”.

Il sindaco Valter Braida, gli assessori e i consiglieri comunali, sono intenzionati a proclamare un momento di lutto cittadino e organizzare un pullman per consentire ai bambini, almeno quelli della sua classe, di presenziare domani alle 11 al funerale di “Samu”, che si terrà nella chiesa di Villanova dello Judrio. Otre a papà Stefano, il bimbo lascia mamma Martina e la sorellina Chiara. “La comunità di San Giovanni – dice il sindaco Braida –, dopo la scomparsa del piccolo Samuele, è vicina al loro dolore; partecipiamo tutti con un sentimento di rispetto e vicinanza a un triste momento che nessuno vorrebbe e alla straziante sofferenza dei genitori del bimbo”.

RAGAZZA MASSACRATA IN DISCOTECA: PRESA A PUGNI E BOTTIGLIATE DA UN UOMO

Doveva essere una serata allegra e spensierata trascorsa  a ballare e a divertirsi con amici in un locale notturno. Invece si è trasformata in una serata da incubo quando la protagonista dell’aggressione si è ritrovata a dover correre in ospedale per le gravi ferite riportate. Tutto è successo, in Svezia, a Malmo, dove Sophie Johansson si stava scatenando in discoteca senza sospettare quello che le sarebbe successo da lì a breve . All’improvviso, infatti, la giovane ha sentito delle mani che la sfioravano da dietro. Inizialmente la vittima ha pensato ad un contatto casuale nella ressa della pista da ballo. Poi però l’approccio é diventato lampante quando ha sentito delle mani palparle il seno e il sedere. Una vera e propria molestia che ha spinto Sophie a reagire a quella aggressione sessuale: si è così girata e ha fatto capire all’estraneo che stava davvero esagerando, divincolandosi dalla sua presa e spingendolo via. A quel punto sotto gli occhi esterrefatti dei presenti è iniziata la follia.  Neanche il tempo di realizzare che L’aggressore stava per reagire, e Sophie è stata colpita in faccia da un violento pugno. L’uomo ha approfittato del momento d’incredulità generale per infierire sulla vittima,  è diventato lampante quando ha sentito delle mani palparle il seno e il sedere. 

Una vera e propria molestia che ha spinto Sophie a reagire a quella aggressione sessuale: si è così girata e ha fatto capire all’estraneo che stava davvero esagerando, divincolandosi dalla sua presa e spingendolo via. A quel punto sotto gli occhi esterrefatti dei presenti è iniziata la follia.  Neanche il tempo di realizzare che L’aggressore stava per reagire, e Sophie è stata colpita in faccia da un violento pugno. L’uomo ha approfittato del momento d’incredulità generale per infierire sulla vittima, spaccandole una bottiglia in testa prima di dileguarsi tra la folla evitando di essere bloccato dalle persone presenti nel locale. 

A giocare a suo favore le luci psichedeliche del locale, che gli hanno concesso un margine di vantaggio prima che il personale della sicurezza si accorgesse dell’accaduto. La ragazza ha raccontato la sua storia attraverso le pagine di Metro, mostrando foto scioccanti del suo viso pieno di sangue. “Non ho neanche fatto in tempo a realizzare cosa stava per succedere, stavo ballando per i fatti miei – racconta lei – quando all’improvviso ho sentito una mano che mi passava sul sedere, poi sopra la pancia e giù tra le gambe. Inizialmente pensavo a un contatto accidentale con qualcuno alle mie spalle, poi ho visto che la cosa andava avanti e mi sono girata, molto infastidita”. La polizia sta indagando sull’incidente chiedendo la collaborazione dei presenti per risalire all’identità dell’uomo che al momento è ancora ignota. Sophi, nel frattempo è stata costretta a ricorrere alle cure dei medici e a dei punti di sutura. Ci troviamo di fronte alla solito caso di violenza sulle donne che fortunatamente per questa volta non è sfociato in una tragedia. Le foto mostrate sul web dalla ragazza dovrebbero fare riflettere a quanto oggi questi gravissimi episodi, siano quasi all’ordine del giorno.

TERRIBILE INCIDENTE A CATANZARO: CI SONO FERITI GRAVI

Scontro frontale a Catanzaro sulla strada statale 280 nei pressi dello svincolo per Sarrottino. L’incidente è avvenuto nella zona della SS280 interessata dal restringimento della carreggiata per i lavori in corso. 

Le autovetture coinvolte nell’incidente sono due e sei sono le persone ferite. Sul posto sono intervenute 3 ambulanze e un elisoccorso per prestare i soccorsi. Si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco, giunti dalla sede centrale, per estrarre 3 persone incastrate dalle lamiere. Quattro sono i feriti in modo grave. 

APPLE, CALO DELLE VENDITE. TROPPO CARI I NUOVI IPHONE XS e XR

Il colosso Apple è preoccupata per il calo improvviso di vendite dei nuovissimi devices rilasciati pochi giorni fa. Il lancio dei nuovi modelli Xs e Xs Max che superano la cifra dei 1.000 euro, arrivando anche a 1.400 euro. Anche il modello più economico XR che costa sotto i 1.000 euro non sta facendo registrare le vendite sperate.

Questo crollo delle vendite sta nel fatto che i nuovi iPhone, sono sei gioielli preziosissimi di tecnologia, ma non così rivoluzionari  rispetto ai modelli precedenti. Per assurdo i modelli 8 e 8 plus stanno registrando vendite in crescita, grazie a prezzi in calo e prestazioni di tutto rispetto. Nel frattempo crescono le vendite di altri smartphone di prezzo più economico ma con prestazioni sempre più simili agli smartphone di punta. Insomma gli iPhone restano come sempre gli smartphone più desiderati e amati, ma attenzione se i prezzi continueranno a crescere anche i più affezionati utenti potranno optare per altri devices.

 

LONDRA MUORE 15ENNE ACCOLTELLATO AL CUORE

Atroce la storia che ci arriva da Londra che ha come protagonista un quindicenne che si trovava fuori ad un negozio di pollo fritto con un amico. La sua unica colpa è stata quella di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato. Questa storia ha veramente scioccato il mondo. Cos’è successo di preciso? Visto l’orario, le 5 del pomeriggio, probabilmente i due studenti volevano fare uno spuntino e mai avrebbero potuto immaginare la tragedia che stava per accadere. Improvvisamente i due vengono assaliti da una gang di rapinatori a volto coperto. L’amico fugge, ma per Jai Sewell non c’è nulla da fare: viene accoltellato mortalmente al cuore. Come riporta The Sun, le immagini a circuito chiuso hanno ripreso quegli attimi agghiaccianti in cui il 15enne perde la vita. Lo scopo della divulgazione del filmato é quello di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sul problema sicurezza nella capitale inglese. Il tasso di omicidi avrebbe superato quello di New York e il sindaco Sadiq Khan ha detto che ci vorranno dieci anni per risolvere l’attuale situazione. Una situazione difficilissima quella di Londra che all’apparenza sembra una città molto tranquilla, ma spessissimo nei sobborghi e non solo omicidi, scippi, rapine sono all’ordine del giorno. 

Nel durissimo video condiviso sui social si vede perfettamente il rapinatore affondare il coltello nel petto di Jai. Patrick Green, Ceo del Ben Kinsella Trust (associazione che si occupa di contrastare il crimine delle armi da taglio) ha dichiarato che il video choc “dimostra tragicamente che un colpo può essere fatale. Negli ultimi sei anni – conclude – abbiamo lavorato duramente per istruire e convincere i giovani che una pugnalata è sufficiente per uccidere qualcuno. E questo video dimostra come una ferita da taglio può uccidere una persona e rovinare la vita di molti altri”. Molte persone girano con un coltello nella capitale inglese e questo porta a questo tipo di situazioni che spesso degenerano addirittura in efferati omicidi. Solo negli ultimi due tre anni il tasso  di omicidi per arma da taglio è salito spaventosamente.

“Abbiamo bisogno di educare i giovani – continua – non c’è un posto sicuro, ognuno a Londra può essere accoltellato ovunque. I giovani hanno bisogno di sentire questo messaggio. “Il 2018 è stato un anno terribile per il crimine da coltello. È il peggiore che abbiamo visto in 10 anni. È estremamente serio e merita una risposta per riflettere la crisi che stiamo affrontando. La comunità londinese è rimasta inorridita per questo ultimo delitto, l’ennesimo di una settimana ricca di violenze sanguinose:  John O , 16 anni, Rocky Djelal, 38 anni, Jai Sewell, 15 anni, Malcolm Mide-Madariola, 17 anni, e Ayodeji Habeeb Azeez, 22 anni, sono stati tutti uccisi nei sei giorni dal 31 ottobre al 5 novembre.” Nelle cifre stilate da Anti-Knife UK, risulta che  quest’ultimo omicidio è stato il 250° accoltellamento fatale in tutto il Regno Unito, finora e solo per l’anno in corso. Una cifra spaventosa e molto più elevata a quella conteggiata nel 2015 e nel 2016. Importante sottolineare che quello di Jai è il quinto omicidio operato con coltelli, a Londra, negli ultimi sei giorni. Il numero totale di omicidi nella capitale quest’anno è salito a 117.

MTV EMA 2018: CAMILLA CARBELLO DOMINA, ANNALISA VINCE UN PREMIO

Agli MTV EMA è stata la notte delle donne ma soprattutto la notte di Camila Cabello. È la diva di “Havana”. La Cabello ha dominato in assoluto gli MTV EMA 2018 conquistando ben quattro premi, tra cui: “Best Artist”, “Best Song” e “Best Video” per la famosissima “Havana”. Per quanto riguarda l’Italia, Annalisa ha vinto il “Best Italian Act”. Anche nella celebre premiazione, è continuata la sfida tra le due dell’hip pop Nicki Minaj e Cardi B: ha vinto la Minaj con il premio “Best Hip Hop” e premio “Best Look”.

A Cardi B è stata invece riconosciuto il grande lavoro nelle produzioni musicali odierne: “Best New Pop”. Il “Best Pop” è di Dua Lipa, il “Best World Stage” è di Alessia Cara. Il “Best Electronic” lo vince Marshmello. Il premio “Best Alternative” è dei Panic! At The Disco.

 

PAUL MCCARTNEY SCEGLIERÀ UN FAN CHE DUETTERÀ CON LUI AL CONCERTO DI LIVERPOOL

Un vero sogno per i fan di Macca. Il 12 dicembre Paul McCartney si esibirà sul palco della Echo Arena di Livepool, niente di strano visto che solca i palchi da più di 50 anni, se non che lui stesso ha indetto un contest per permettere ad un fortunato fan di raggiungerlo nella città inglese e poter salire e duettare con l’ex Beatle nel bel mezzo del concerto.

Per farlo i fan dovranno fare una donazione entro il 25 novembre sul sito omaze.com/paul. Di cosa si tratta? Di una donazione a favore del Meat Free Monday, l’iniziativa benefica di Paul McCartney per accrescere nelle persone la consapevolezza dei danni che il consumo di carne quotidiano causa all’ambiente. Paul è vegano, grazie soprattutto alla moglie Linda che purtroppo morì per un tumore nel 1998.

Il vincitore, che sarà estratto tra tutti i donatori, si aggiudicherà un biglietto aereo, pernottamento e biglietti VIP per il concerto, sold out da tempo, di Paul  per due persone, oltre all’irripetibile occasione di poter duettare con una delle leggende viventi della storia della musica moderna. 

MICHEAL SCHUMACHER: LA MANAGER ROMPE IL SILENZIO. DANNI PERMANENTI

Sono ormai passati cinque anni dal terribile incidente sugli sci di Micheal Schumacher. Ancora aleggia un mistero sulle reali condizioni della leggenda della Formula 1. Pochi giorni fa, si è tenuto il tributo a Michael Schumacher e il manager, dopo mesi torna a parlare delle sue condizioni attuali di salute. La manifestazione in suo onore è stata chiamata ‘Keep Fighting Foundation’ creata per omaggiare il pilota con un poster che lo vede su una monoposto; in occasione della nuova campagna pubblicitaria per la raccolta fondi, Khem ha commentato l’iniziativa in modo positivo:

“Questo è un modo eccezionale di rendere omaggio all’iconica carriera di Michael, nonché un bellissimo poster”. Per quanto riguarda le condizioni di Schumacher, il manager ha ribadito che i dettagli sono riservati alla famiglia e che basti sapere come stia continuando a lottare. La situazione per ora resta ancora stazionaria.

TRAGEDIA IN RUSSIA: 3 BAMBINI BRUCIATI VIVI IN CASA

Un’errore, una distrazione hanno portato a una tragedia che ha sconvolto tutto il mondo. Tre bambini sono morti bruciati vivi per colpa di una caldaia difettosa che non è mai riparata per mancanza di soldi. Una madre ha lasciato soli i suoi tre figli piccoli chiudendoli a chiave dentro casa per poter fare visita a un’amica. Un gesto sbagliato che è sfociato in una terribile tragedia: i tre bimbi sono morti bruciati vivi divorati da un incendio spaventoso che si è scatenato proprio da quella caldaia che necessitava di manutenzione. La madre dopo aver appreso la notizia sotto choc ha tentato il suicidio. Questa la tragedia accaduta Natalia Vorobyeva, una 36enne di Stary Buyan, nella Russia sudoccidentale.

I suoi tre figli sono rimasti in trappola e purtroppo per Danil, il figlio di sei anni, e i due gemelli di tre anni, Sasha e Denis non c’è stato niente da fare. Natalia, che è una madre single, era uscita da sola per andare a trovare un’amica, convinta che Danil, nonostante i suoi 6 anni, fosse in grado di badare ai suoi fratellini. Straziante la scena che si è presentata agli occhi dei soccorritori che hanno trovato i corpi dei bimbi proprio accanto alla porta d’ingresso, chiusa a chiave. Il più grande probabilmente aveva tentato di aprire cercando una via di fuga per lui e per i fratelli. Il corpo di Danil era sopra i gemellini, ciò dimostra che fino all’ultimo, aveva tentato di proteggerli dalle fiamme.

TRAGEDIA A PALERMO: UOMO DI 50 ANNI MUORE INVESTITO DAL BUS

Tragedia a Palermo dove un uomo di nome Giovanni Testaverde, 50 anni, è morto ieri pomeriggio dopo essere stato investito da un autobus numero 101 dell’Amat. L’incidente si è verificato in via Mazzini. Sul posto sono subito accorsi i vigili del fuoco della stazione di Palermo, che hanno liberato con difficoltà il corpo dell’uomo che era rimasto incastrato sotto l’autobus.

Secondo una prima ricostruzione di alcuni testimoni presenti, l’uomo non si sarebbe accorto dell’arrivo dell’autobus e l’impatto sarebbe stato inevitabile. L’autista che non avrebbe avuto il tempo di frenare. La strada è stata immediatamente chiusa e transennata dai vigili urbani di Palermo per poter effettuare tutti i rilievi del caso. L’impatto è stato molto violento visto che il parabrezza del bus è andato in gran parte in frantumi.