Monthly Archives: Novembre 2018

EMANUELA FOLLIERO: MIO PADRE È MORTO MA MI MANDA SEGNALI

Emanuela Folliero ha parlato oggi a Verissimo del padre morto. L’ex annunciatrice, però, è convinta di averlo avuto vicino per tutto il tempo. «Ci sono stati dei segnali prima del matrimonio. Ero lì a Torino e c’era sul marciapiede seduta una vecchietta. Aveva pantaloncini corti e una canottiera, pochissimi capelli in testa e senza denti. Sono passata e le ho dato dieci euro. Ho fatto dieci passi, torno indietro, ma non c’era più. Non era possibile che sparisse così, mi aveva preso la mano e mi aveva detto ‘Gesù ti vuole bene’». 

«Finito il matrimonio, mio marito prende un orologio che non mettevo da dieci anni e la data era proprio del nostro matrimonio. In questi momenti ti viene in mente che ci siano dei segnali che se tu sai vedere e cogliere arrivano dalle persone care che non ci sono più. Sono cose che non devono intristire, ma fare sorridere. Mio papà prima di morire mi disse ‘Come farete? L’unica maniera affinché vi ricordiate di me è parlare di me».

MORTO IL FIGLIO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI VENTIMIGLIA: TRAGICO INCIDENTE

La città di Ventimiglia è sconvolta dalla morte di Giuseppe De Leo, 24 anni figlio del Presidente del Consiglio comunale Domenico. Il giovane stava studiando Medicina all’Università di Genova, si trovava in vacanza in Croazia. Secondo le prime notizie arrivate questa mattina, ieri sera stava viaggiando insieme ad alcuni amici a bordo di un’auto, quando è stato coinvolto in un fatale incidente. Al momento non si conosce il numero dei giovani che erano sull’auto, ma si è saputo che Giuseppe è morto.

La notizia è rimbalzata nelle ultime ore nella città di confine e, oltre a sconvolgere la famiglia, i parenti e gli amici, ha gettato nel dolore anche l’Amministrazione comunale che si è subito stretta attorno a De Leo. “Era un ragazzo straordinario – sono le poche parole che è riuscito a dire un affranto Sindaco Ioculano – che aveva un ottimo profitto all’Università ed era ben voluto da tutti. Siamo sconvolti e tutti vicini all’amico Mimmo, che non meritava una tragedia di questo genere”.

MOTOGP MALESIA 2018: MARQUEZ PENALIZZATO, PARTIRÀ SETTIMO

Marc Marquez, autore della pole a Sepang, è stato clamorosamente penalizzato di sei. Il campione del mondo è stato ritenuto colpevole dai giudici di aver ostacolato Andrea Iannone durante un giro nel corso delle qualifiche. La pole va a Johann Zarco (Yamaha) e in prima fila partiranno anche Valentino Rossi (Yamaha) e Andrea Iannone (Suzuki). Ecco la griglia di partenza aggiornata:

1/a fila:
Johann Zarco (Fra/Yamaha)
Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 
Andrea Iannone (Ita/Suzuki) 
2/a fila: 
Andrea Dovizioso (Ita/Ducati) 
Jack Miller (Usa/Ducati) 
Danilo Petrucci (Ita/Ducati) 
3/a fila: 
Marc Marquez (Spa/Honda) 
Alex Rins (Spa/Suzuki) 
Alvaro Bautista (Spa/Ducati) 
4/a fila: 
Dani Pedrosa (Spa/Honda) 
Maverick Vinales (Spa/Yamaha) 
Aleix Espargaro (Spa/Aprilia).

ARRESTATO L’ATTORE ALEC BALDWIN: PUGNO AD UN AUTOMOBILISTA PER UN PER PARCHEGGIO

Il 60enne attore Alec Baldwin è stato arrestato venerdì a New York per aver dato un cazzotto a un altro automobilista, a seguito di una lite per un parcheggio. Il sergente di polizia Vincent Marchese non ha spiegato con precisione alla stampa come siano andati i fatti, ma ha confermato che Baldwin “è in custodia”, e probabilmente verrà incriminato per “aggressione”.

Il tutto sarebbe stato scaturito da un banale parcheggio, l’attore ha perso le staffe quando mentre stava parcheggiando gli è stato soffiato il posto. Non è nuovo a questi atteggiamenti d’ora: nel 2014 era stato fermato da degli agenti per aver guidato la bicicletta in senso contrario, rifiutandosi di mostrare i documenti e prendendoli a parolacce.

ELENA FRANCHINI BATTE IL TUMORE: TORNERÀ A GAREGGIARE A GENNAIO

Elena Franchini ha battuto il tumore: “Posso tornare a gareggiare dal prossimo gennaio”. Elena Franchini lo scorso gennaio aveva preso una pausa dallo sci per curare un tumore. Terminati i cicli di terapie quest’oggi ha ottenuto il via libero dalla Commissione Medica della FISI.

“Mi sono allenata in tutti questi mesi – ha detto Elena Franchini – ma le ultime settimane sono state dure per via delle cure ricevute. Sono stata aiutata da molta gente e non ho mai abbandonato quest’obiettivo. Ora tornerò ad allenarmi con un programma fatto ad hoc, da gennaio potrò tornare a gareggiare“ ha concluso la bresciana.

CANE BRUCIATO VIVO PERCHÈ ABBAIAVA TROPPO

Abbaiava troppo e così qualcuno ha pensato di bruciarlo vivo legandolo e dandogli fuoco. Giako un bellissimo Siberian husky di 7 anni è vivo per miracolo. È accaduto nella notte tra l’1 e il 2 novembre in una casa in via Lecce a San Pietro Vernotico nella provincia di Brindisi. Il cane vive con una donna anziana allettata.

Qualcuno nella notte si è introdotto nell’appartamento e con uno straccio impregnato di benzina avvolto su un bastone ha dato fuoco al cane. Per evitare la fuga al povero animale, è stato inoltre legato e messo in un armadietto contro la porta di ingresso così da potergli nerbare la fuga. Poco prima delle 3 di notte un vicino di casa ha sentito un boato e poi un forte odore di bruciato. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri.

Giako era completamente avvolto dalle fiamme, che hanno investito anche il suo volto,. I carabinieri hanno immediatamente allertato il veterinario che ha fatto il possibile per salvarlo. “Una scena terribile – racconta Pietro De Rocco, veterinario di San Pietro Vernotico – il povero animale era stato anche legato, ci sono delle zone completamente carbonizzate, con bruciature al volto e al tartufo. Fortunatamente non è in pericolo di vita, ma ci vorrà molto tempo per farlo riprendere”.

Nella zona in cui si trova la casa di Giako ci sono molte telecamere, i carabinieri di San Pietro Vernotico stanno acquisendo i filmati per identificare i responsabili di tale atrocità. Un mese fa fuori dalla porta dell’abitazione era stato lasciato un biglietto in cui c’era scritto che prima o poi sarebbe stato avvelenato perché disturbava troppo. 

MOTOGP MALESIA 2018: MARQUZ IN POLE, ZARCO 2° E ROSSI 3°

Ancora una pole position di Marc Marquez che dopo un’iniziale sospensione delle qualifiche per la fortissima pioggia tipica della Malesi, si è aggiudicato la prima piazza. O

Ottimo Zarco con il secondo tempo a +0.548, Rossi ritrova una splendida qualifica con il 3° tempo a +0.848 seguono Iannone a +0.936, Dovizioso (caduto nel finale) +1.022, Miller +1.113, Petrucci a +1.252. Lorenzo non è riuscito a entrare nella Q2.

IMG_4963.jpg