Monthly Archives: Ottobre 2018

F1 GP MESSICO 2018: HAMILTON CAMPIONE DEL MONDO PER LA 5° VOLTA

Hamilton è cinque volte campione del mondo. L’inglese nonostante una gara difficilissima e piena di problemi con le gomme chiude 4° in Messico e conquista il titolo mondiale. Vince il Gran Premio uno straordinario Max Verstappen davanti alla due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen.

La festa, però, è tutta per Hamilton che diventa campione del mondo per la quinta volta in carriera raggiungendo Juan Manuel Fangio. Da sottolineare anche la bella gara di Ricciardo che purtroppo per l’ennesima volta ha avuto un problema alla vettura ed è stato costretto a ritirarsi a poche giri dalla fine.

 

“NON CE LA FACCIO AD ANDARE AVANTI”: MARA VENIER IN LACRIME A DOMENICA IN

Nella puntata di Domenica In del 28 ottobre Mara Venier vive un nuovo momento di grande commozione. La conduttrice ha riservato un’emozionante intervista a Nino D’Angelo, che parla della sua carriera, del sodalizio con Gigi D’Alessio e del dolore per la mamma scomparsa.

“Più passa il tempo, più delle cose vengono a mancare, però io mia madre ce l’ho sempre con me”, ha raccontato il cantante napoletano. Proprio a quel punto, la Venier si ferma, visibilmente provata: “Cambiamo argomento, altrimenti non ce la faccio ad andare avanti”. La conduttrice non riesce a trattenere le lacrime, evidentemente ricordando la madre che morì nel 2015. Un momento apprezzatissimo dal pubblico, che ha lodato l’autenticità di zia Mara.

La Venier aveva un rapporto particolarmente intenso con la madre Elsa Masci, scomparsa dopo una lunga lotta al morbo di Alzheimer. Negli ultimi mesi di vita Mara le fu sempre accanto, nonostante la donna non la riconoscesse più, e diradò molto gli impegni televisivi per occuparsi di lei. In seguito, raccontò come la perdita fosse stata per lei un dolore immenso: “Ho pensato che anche la mia vita fosse finita, volevo andare dov’era andata lei. Non riesco a vedere ancora oggi la foto di mia madre, sto troppo male. Era il senso vero della mia vita”.

INCIDENTE MORTALE IN PIEMONTE: MORTA UNA 19ENNE ANNEGATA

Nelle scorse ore in Piemonte c’è stato un drammatico e fatale incidente stradale, in cui ha perso tragicamente la vita una ragazza di 19 anni. L’auto sulla quale viaggiava insieme ad altri giovani ha sbandato finendo la sua corsa in un canale che costeggia la sede stradale. Il dramma si è consumato in pochi attimi nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 4.30 del mattino in una zona di campagna nel territorio del comune di Casalino, tra Novara e Vercelli.

La vittima è Giorgia Bianco, di Novara classe 1999, che viaggiava con altri quattro amici.  Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima pare fosse di ritorno da una serata trascorsa con gli altri quattro giovani quando la vettura, che percorreva la strada provinciale ha sbandato finendo fuori strada.

L’uomo al volante, per motivi ancora da accertare, ha perso il controllo del mezzo in prossimità di una curva in direzione Borgo Vercelli e l’auto si è ribaltata finendo poi nel canale. Inutili per la giovane i successivi soccorsi dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118. La 19enne sarebbe morta in maniera terribile, annegata in acqua senza possibilità di uscire dall’abitacolo.

Soccorsi e trasportati in ospedale gli altri quattro giovani ma nessuno di loro avrebbe riportato ferite gravi. Sarebbero infatti riusciti a uscire in tempo dall’auto autonomamente e portandosi in salvo. Sull’incidente indagano ora i carabinieri della stazione di Cameriano che hanno effettuato anche i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

MARCO CARTA FA COMING OUT IN DIRETTA TV: SHOCK A DOMENICA LIVE

Marco Carta è finalmente uscito allo scoperto. L’artista uscito da Amici ha ammesso la sua omosessualità a Domenica Live, di fronte a Barbara D’Urso. Desideroso di uscire allo scoperto, soprattutto ora che pare sia innamorato, l’artista ha scelto il format domenicale di Canale 5 per raccontarsi: “Essere liberi è impagabile, e dire le cose quando lo vuoi tu è importante. Negli anni è capitato spesso che qualcuno volesse dire le cose per forza, anche quando non mi andava. Le mie omissioni erano da rispettare ma adesso quel periodo è alle spalle”.

Barbara D’Urso ha condotto Marco verso il momento in cui si sarebbe riappropriato della sua libertà: “Fare quello che sta per fare adesso Marco dovrebbe essere una cosa assolutamente normale. Invece, qui in Italia, viene considerato un evento. Purtroppo pochi artisti hanno il coraggio di farlo e non ci vuole coraggio. Tu sei qui a dire una cosa. È pieno di artisti che hanno un tipo di vita e invece fanno finta di averne un altro. Magari si fanno fotografare con una ragazza perché è molto meglio fare finta di essere eterosessuali”.

Marco continua: “Il mio nuovo singolo che uscirà domani parla di due appuntamenti. Il primo è stato l’appuntamento mancato con mio padre, dove io l’ho aspettato fermo sulle scale e lui non è mai arrivato. Per me è passata, l’ho perdonato, pace all’anima sua. Il secondo appuntamento

è il mio primo bacio, il primo bacio che mi ha lasciato senza respiro, il primo bacio che ho dato a un ragazzo che ho amato. L’ho detto”. Raccontarlo adesso, dopo un periodo difficile segnato da un intervento che lo ha spaventato, è stato per lui un atto necessario, quasi dovuto: “Questo è il mio percorso, adesso mi sentivo sicuro di volerlo dire. Sei la mia madrina di battesimo, ho avuto cieca fiducia in te e sono felicissimo. Ci sono cose che gli altri ragazzi fanno a 16 anni, camminare mano nella mano, baciarsi. Io farò queste cose adesso, a 33 anni.”

Supportato dalla zia, entrata in studio per abbracciarlo, Marco ha ammesso che la sua famiglia ha sempre saputo della sua omosessualità: “Questa cosa nel crescere non è stata una domanda specifica. La mia famiglia lo sapeva, non mi ha mai fatto alcuna domanda. Ho portato delle persone a casa e loro sapevano che si trattava dei miei fidanzati”. Infine, il cantante ha raccontato di essere innamorato: “Mi spaventata uscire da qua e ritrovarmi sui social. In questo momento accanto a me c’è una persona speciale, il mio compagno. Spero che il mondo fuori accolga questa cosa con tanta tranquillità.”

SESSO IN CARCERE: FABRIZIO CORONA LO CONFESSA PER LA PRIMA VOLTA

Ecco le parole di Corona riguardo il suo rapporto con il sesso in carcere: “Per i primi tre mesi in carcere l’istinto sessuale, che poi risveglia un po’ tutto, svanisce a causa dei farmaci che ti somministrano per rincoglionirti e farti passare le giornate. Poi a un certo punto ti devi svegliare. Hai due possibilità – prosegue Fabrizio parlando ancora dell’esperienza vissuta dietro le sbarre – o diventi un animale e approfitti di un detenuto gay, o pensi alla tua compagna e provi a capire se là sotto funziona tutto.

 Masturbarsi in carcere significa prima di tutto pianificare un sistema per farlo. Ma prima devi sentire pronto a ‘sentire’ nuovamente sensazioni spente. L’uomo perde la sua dignità, i farmaci smorzano tutto. Si può ‘fare da soli’, ma è un vero casino. L’unico momento libero per ridare dignità al tuo essere uomo è sotto la doccia. Nelle docce del carcere vi è un buco che consente alle guardie penitenziarie di monitorare che tutto vada bene. Ma nessuno vuole mostrare un momento di intimità come quello e quindi il foro viene coperto con un asciugamano. Tu fai veloce e speri di finire prima che le guardie tornino e tolgano l’asciugamano. Però, quando ci riesci, ritrovi la tua dignità” 

CONAD, ECCO DA DOVE PROVENGONO VERAMENTE I PRODOTTI CHE ACQUISTATE

Da dove vengono i prodotti Coop? Partiamo dai prodotti della prima colazione che si possono trovare tra gli scaffali della nota catena di supermercati con marchio Conad: il caffè con gusto e aroma miscela dolce è prodotto dalla Lavazza; la Molino Nicoli, invece, come il riso soffiato al cioccolato Conad Kids, i Corn Flakes  e i Fiocchi di Riso e frumento integrale con cioccolato fondente Conad. Per quanto concerne i biscotti della prima colazione, invece, a marchio Conad si possono trovare i Savoiardi e gli Amaretti Conad che sono prodotti dalla Vincenzi mentre la Colussi produce i Biscotti per latte e al miele Novellini. La Bauli, invece, produce Cornetti e Nastrine della Conad mentre la Buondì Bistefani realizza le Merendine Conad kids panino all’albicocca e cioccolato.

Per quanto riguarda i prodotti di pranzo e cena che si possono trovare tra gli scaffali Conad con relativo marchio c’è la pasta Conad prodotta da Rummo o La Molisana; la Rummo, oppure la Garofalo, producono la Pasta Sapori e Dintorni Conad. Il pastificio Rana realizza la pasta ripiena Conad mentre Cannelloni e Lasagne all’uovo, secche, sono prodotti negli stessi stabilimenti che producon la pasta Barilla. L’olio extra vergine di oliva, il biologico e olio di oliva di Conad sono prodotti da Azienda Oleraria del Chianti, Farchioni e Agricola Montalbano.

Per quanto riguarda i prodotti di pranzo e cena che si possono trovare tra gli scaffali Conad con relativo marchio c’è la pasta Conad prodotta da Rummo o La Molisana; la Rummo, oppure la Garofalo, producono la Pasta Sapori e Dintorni Conad. Il pastificio Rana realizza la pasta ripiena Conad mentre Cannelloni e Lasagne all’uovo, secche, sono prodotti negli stessi stabilimenti che producon la pasta Barilla. L’olio extra vergine di oliva, il biologico e olio di oliva di Conad sono prodotti da Azienda Oleraria del Chianti, Farchioni e Agricola Montalbano.

Il sale da cucina Conad è prodotto da Italkali. Pepe nero Conad è prodotto da Drogheria e Alimentari di S. Piero a Sieve. Per quanto concerne le bibite l’acqua Leggermente Effervescente Conad è prodotta da Gaudianello mentre l’acqua Naturale (In Sardegna) è delle Fonti Zinnigas (Siliqua) nonché acqua Levia. La Fiorentini Bio, invece, produce le gallette di farro Conad e gallette di riso.

E ancora, per quanto concerne i primi piatti c’è il Pesto Conad prodotto da Biffi. La Salsa ai 4 formaggi Conad è prodotta da Biffi così come la salsa ai funghi Conad. La parmigiano grattugiato Conad è prodotto da Parmareggio così come maionese in tubetto Conad è prodotta da Biffi.

Ketchup Conad è prodotto da Formec Biffi. Uno dei produttori dei Wurstel Conad sono i Beretta, gli hamburger di prosciutto cotto Conad sono prodotti da Casa Modena. Mentre il prosciutto crudo stagionato Conad prodotto da Grandi Salumifici Italiani. E ancora, il prosciutto cotto Alta Qualità Conad è prodotto da Salumificio F.lli Riva; lo stinco precotto di suino Conad è prodotto da Grandi Salumifici Italiani mentre i  Wurstel pollo e tacchino Conad sono prodotti da Salumificio Fratelli Beretta.

TRAGHETTO ITALIANO IN FIAMME: PAURA PER 300 PERSONE

Grande paura nelle scorse ore su una nave traghetto salpata dal porto di Palermo e diretta a quello di Livorno. Un improvviso incendio è divampato nella sala macchine della nave, costringendo l’imbarcazione a interrompere la navigazione e cambiare rotta in attesa di verifiche sugli impianti di propulsione. Grandi disagi per gli oltre 260 passeggeri a bordo più i membri dell’equipaggio. L’episodio ha coinvolto la nave Cruise Ausonia della Grimaldi Lines che viaggia sulla rotta tra Sicilia e Toscana.  Secondo una prima ricostruzione, l’incidente è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 3,30, a poche ore dalla partenza dal capoluogo siciliano. Mentre si trovava a circa 18 miglia dall’Isola di Ustica le fiamme hanno interessato dei collettore e la nave è rimasta senza motori.

Gli uomini dell’equipaggio hanno subito cercato di circoscrivere le fiamme ed è partito l’Sos mentre il comandante della nave ha cambiato rotta. Secondo quanto riferisce la Capitaneria di Porto,  il comandante è riuscito ad accendere uno dei motori ma, vista la ridotta velocità, la nave potrebbe impiegare oltre sei ore per ritornare a Palermo. Sul posto, per dare assistenza ai passeggeri, sta operando  una motonave dei vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo e una motovedetta della capitaneria di porto. A bordo del traghetto ci sono 262 passeggeri, tra cui 10 bambini,

ADDIO A VALENTINA GUAGLIARDO: SI È SPENTA DOPO UN MESE DI AGONIA

Valentina Guagliardo ha perso la sua battaglia. Nella serata di ieri è morta nella sala rianimazione dell’ospedale Goretti di Latinia. La 28nne originaria di Aprilia, lo scorso 30 settembre era rimasta coinvolta in un terribile incidente a Cisterna. 

Valentina era alla guida della sua Fiat 500, all’altezza del chilometro 8,00 della via Ninfina II, in località Prato Cesarino, quando nei pressi di una rotonda ha perso il controllo dell’auto finendo fuori strada e andando a sfondare la ringhiera di protezione di un vicino bar. Soccorsa dalla Polizia Stradale e dal 118, Valentina Guagliardo venne trasferita al Goretti di Latina. Dopo tutto questo tempo però per lei non c’è stato nulla da fare. A dare la triste notizia della sua morte sono stati i genitori.

È STATO TROVATO MORTO: ERA SCOMPARSO DAL 15 OTTOBRE

È stato trovato morto Pasquale Andrea Leonardo, il trentunenne originario di Reggio Calabria che da metà ottobre era scomparso. Il 15 ottobre, la madre del ragazzo, che da qualche anno vive a Bologna, lo ha sentito per l’ultima volta, poi il silenzio e il suo appello disperato per ritrovarlo. Il giovane in una telefonata arrivata da Bologna aveva detto che sarebbe tornato a casa in Calabria. Ma a casa non è mai arrivato. “

Aveva alcune faccende da sistemare quindi è partito e si è spostato a Como, Milano centrale, Bergamo – aveva detto la mamma a Bologna Today – l’ultima volta che l’ho sentito al telefono, il 15 ottobre, era a Bologna, forse  nei pressi della stazione, poi avrebbe dovuto far ritorno a casa, ma qui non è arrivato, così abbiamo presentato denuncia di scomparsa ai Carabinieri”. 

Oltre ai tanti appelli sui social la famiglia del giovane scomparso si era rivolta anche alla trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?”. “Aveva qualche problema a trovare lavoro, non sapeva bene cosa fare e come muoversi, era un po’ ‘ smarrito, ma non mi è sembrato nulla di grave”, aveva spiegato ancora la madre preoccupata. Ma alla fine purtroppo Pasquale Andrea è stato ritrovato morto. Durante tutto questo tempo, fin dall’inizio delle ricerche, il ragazzo scomparso era già morto.

E, come ricostruito dal quotidiano Repubblica, il suo cadavere si trovava da giorni, mentre la madre lo cercava lungo tutta la penisola, in una cella frigorifero dell’obitorio di Rimini. Pasquale Andrea Leonardo sarebbe morto poco prima della stazione di Rimini il 15 ottobre – lo stesso giorno dell’ultima telefonata alla famiglia – intorno alle 22.30. Il giovane si sarebbe suicidato gettandosi sotto un treno.

Frana a Crotone, 4 morti per il maltempo in Calabria: tra loro l’imprenditore Massimo Marrelli

Terribile maltempo nella notte in Calabria: sono morte 4 persone nel territorio di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone per una frana che si è staccata durante l’esecuzione di alcuni lavori di emergenza ad una condotta fognaria danneggiata dalle avverse condizioni meteo. Tra le vittime ci sono anche il noto imprenditore nel settore della sanità Massimo Marrelli, 59 anni, proprietario del Marrelli Hospital di Crotone.

Hanno perso la vita anche: Santo Bruno, 53enne di Isola Capo Rizzuto, Luigi Ennio Colacino, 45enne di Cutro, Mario Cristofaro, 49enne di Crotone.
Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Crotone che non hanno potuto però fare altro che constatare il decesso delle 4 persone.

Marrelli stava lavorando con i tre operai del suo gruppo nella sua tenuta in localita Sant’Andrea nel comune di Isola Capo Rizzuto, quando all’improvviso i quattro sono stati travolti dalla frana. Erano presenti anche altri 4 operai, che non hanno potuto fare altro che assistere alla tragedia. Sono in corso indagini della Compagnia Carabinieri di Crotone, con il supporto del personale dell’Ispettorato del Lavoro di Crotone e della sezione rilievi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Crotone.

 

Morto il presidente del Leicester, era a bordo dell’elicottero che è caduto fuori dallo stadio

Leicester, è morto il presidente Vichai Srivaddhanaprabha dopo il terribile incidente in elicottero. Vichai Srivaddhanaprabha è morto. Il proprietario del Leicester aveva 61 anni e non è sopravvissuto all’incidente accaduto al suo elicottero, che è precipitato fuori il King Power Stadium’. Assieme a lui sull’elicotteto c’erano anche il figlio Aiyawatt e i due piloti. L’imprenditore thailandese aveva acquistato il club nel 2010 e nel 2016 festeggiò il successo in Premier League, in panchina c’era Claudio Ranieri.

Il velivolo del 60enne thailandese sarebbe stato completamente avvolto dalle fiamme dopo essere precipitato subito dopo il decollo dall’interno dell’impianto.l nei pressi dello stadio del Leicester c’è un’area che viene adoperata come parcheggio per le auto del personale e si trova accanto a Filbert Way. A causare la sciagura sarebbe stata un’avaria al motore: il guasto avrebbe portato il mezzo avvitandosi su sé stesso prima di schiantarsi al suolo con un fortissimo boato.

MotoGP Australia 2018: Vince Vinales, Marc Marquez si ritira, 3° Dovizioso, 6° Rossi

Prima fantastica vittoria stagionale di Vinales, la Yamaha torna a vincere dopo 25 gare (Assen 2017). Marquez costretto a ritirarsi dopo uno spaventoso impatto con Zarco che l’ha tamponato in fondo al rettilineo. 2° Iannone, 3° Dovizioso. 6° Rossi sorpassato nel finale da Rins. Dovizioso ora si trova in seconda posizione in classifica con +15 su Valentino Rossi.