Monthly Archives: Ottobre 2018

Incidente in tangenziale a Treviso: morti due veneziani

Grave incidente oggi pomeriggio alle 16.30 a Treviso nel tratto tra la rotatoria del Terraglio e l’uscita di San Zeno. Morti un uomo e una donna della provincia di Venezia, che erano su una delle auto coinvolte nell’impatto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e le ambulanze del Suem 118, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare: erano già morti. 

Un’auto, per cause in corso di accertarsi, è finita contro i guard rail e si è ribaltata. Secondo i primi rilievi effettuati dalla polizia locale, l’utilitaria si sarebbe toccata con   con un camion per poi finire senza controllo contro il guard rail . Dopo l’incidente ci sono stati pesanti rallentamenti sull’arteria coinvolta. 

LUTTO NELLO SPORT ITALIANO: È MORTA SARA ANZANELLO A SOLI 38 ANNI

Lutto nello sport italiano: è morta la pallavolista trevigiana, ex nazionale, Sara Anzanello, oro ai Mondiali di volley del 2002. Aveva 38 anni ed era nata a Ponte di Piave. Nel 2013 era stata colpita da una gravissima forma di infezione. Sara aveva subito un trapianto di fegato e lottato per anni, affrontando la riabilitazione e riuscendo anche a tornare a giocare nelle Serie B. Ma alla fine ha dovuto arrendersi. 

La sua carriera è stata costellata di successi: oltre all’oro Mondiale, due trionfi in World Cup, l’argento negli Europei 2005, cinque medaglia al Grand Prix. Vinse inoltre il titolo Europeo Under 19. A livello di club aveva alzato tre volte la Coppa Italia e tre coppe continentali

PULLMAN CON 50 STUDENTI A BORDO SI ROVESCIA: DIECI FERITI

Dieci ragazzi sono rimasti feriti nell’incidente che ha coinvolto un bus scolastico proveniente da Mestre. Il mezzo pesante è uscito fuori strada mentre si trovava a Montebelluna lungo la Feltrina oggi pomeriggio. L’incidente non ha coinvolto altri mezzi ma ha provocato il ribaltamento del pullman sul fianco nel fosso della carreggiata, richiedendo l’intervento delle ambulanze del Suem, dell’elicottero e dei vigili del fuoco.

A bordo viaggiavano 57 studenti, tra i 13 e i 16 anni di cui dieci hanno subito lesioni lievi. Diciassette ragazzi sono invece stati soccorsi sul posto dal personale del 118 per leggere escoriazioni e contusioni. Quasi tutti i ragazzi erano in stato di choc.

METEO CAMBIA DI NUOVO TUTTO: L’ANNUNCIO DEI METEOROLOGI

Ormai come spesso accade negli ultimi giorni, ci stiamo abituando a cambiamenti climatici repentini e tutt’ora ci troviamo in una fase anomala in cui fa davvero caldo per il periodo di fine Ottobre. Nelle prossime ore assisteremo a un nuovo ribaltone dove la nostra penisola sarà investita da una forte perturbazione atlantica che si farà sentire maggiormente nel corso del weekend portando precipitazioni intense e persistenti su molte regioni della Penisola. Le piogge si abbatteranno sull’Italia già da venerdì ma sarà da sabato che diventeranno sempre più intense, portando anche a fenomeni estremi che potrebbero causare anche il rischio di alluvioni soprattutto al centro nord.

 

PARTO CHOC IN ITALIA: UN CASO SU 240.000

Parto “choc” in Italia. Un evento davvero raro che capita solo una volta su 240.000. Giulia 22 anni, assistente alla poltrona, ha dato alla luce 3 gemelli: Alessandro, Leonardo e Nicolò. Si tratta di un caso rarissimo e straordinario perché i bambini sono frutto di una gravidanza spontanea. Generalmente le gravidanze gemellari sono frutto di trattamenti contro la sterilità ma Giulia non si è sottoposta a nessun trattamento e, in un colpo solo, il 22 ottobre 2018, ha dato alla luce 3 bellissimi bambini. È successo all’ospedale di Camposampiero in provincia di Padova. Per chiarire la rarità del fenomeno, bisogna considerare che in Veneto 41mila bambini vengono alla luce e ci vorrebbero sei anni di sale parto a pieno ritmo prima di incontrare un terzetto come loro. La neomamma e il papà Alessandro, che di mestiere fa l’operaio in una cartiera, hanno entrambi gemelli in famiglia.

Grazie alla collaborazione di Giulia – ha detto il dottor Marcello Rigano, direttore dell’Unità operativa complessa di Ginecologia e Ostetricia – il parto cesareo è durato solo 22 minuti. Nel 2017 abbiamo registrato qui, nella Ginecologia e Ostetricia di Camposampiero, ben 1.316 parti, e non è facile avere un evento gemellare così sereno”. Insomma, una roba che non verrà dimenticata in fretta… Specialmente dal personale dell’ospedale che è abituato a vederne di tutti i colori.  I piccoli, nati in tutto in tre minuti a partire dalle 13:11 del 22 ottobre, pesano rispettivamente 1.680, 1.730 e 1690 grammi. Attualmente si trovano nel nido del reparto pediatrico in apposite culle termiche, ma dovrebbero essere dimessi a breve per tornare a casa con la loro mamma. La ragazza ha scelto di far nascere i suoi figli in quell’ospedale per via delle competenze mediche.

“Perché qui gli operatori e le operatrici mi hanno sempre assistito e coccolato nel migliore dei modi, sin dalle prime visite di controllo – ha dichiarato la ragazza ai giornali – Nonostante la tensione e la paura, sono riuscita a superare il parto cesareo grazie alla tranquillità, alla serenità che mi hanno trasmesso i medici e il personale tutto: mi hanno saputo cullare e coccolare nel migliore dei modi, anche durante le visite che compivo periodicamente, ogni settimana”.

ECCO LE TRE BELVE ASSASSINE CHE HANNO UCCISO DESIRÉE

Fonti investigative hanno fatto sapere che i due arrestati di questa notte sono Gara Mamadou, cittadino senegalese nato nel 1991. L’immigrato era in possesso di un permesso di soggiorno per richiesta d’asilo scaduto ed era stato espulso con provvedimento del prefetto di Roma il 30.10.2017. Ma da quel giorno si era reso irreperibile e non è stato possibile farlo uscire dal Belpaese. Era stato rintracciato dal personale delle volanti a Roma il 22.7.2018 e a suo carico era stato richiesto all’autorità giudiziaria un nulla osta per reati pendenti a suo carico.

Il secondo arrestato si chiama invece Minteh Brian, anche lui cittadino senegalese ma nato nel 1975. Aveva presentato alla questura di Roma il 24.08.2017 istanza di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, a seguito di decisione adottata dal tribunale di Roma il 12.02.2015. Ma la questura era in attesa di integrazioni documentali perché la domanda risultava carente della prescritta iscrizione anagrafica.

Infine c’è Alinno Chima: è lui il terzo fermato per lo stupro e l’omicidio di Desirée. Si tratta di un nigeriano irregolare di 46 anni.

TRUFFA DEL PARCHIMETRO: ECCO COME TI RUBANO I SOLDI

Truffa ai parchimetri di Roma: le monete non vengono restituite, perché rimangono bloccate da un bastoncino inserito all’interno. Molte persone si sono così trovate impossibilitate a  riprendere i soldi rigettati dalle macchinette. Questa truffa architettata a regola d’arte frutterebbe ai malviventi un bel bottino ed è stata messa in atto in via Boezio, a Roma. Il parchimetro è stato manomesso in modo da non restituire le monete inserite e non accettate dalla macchina; questo è stato possibile grazie a un inserimento di un bastoncino di legno che causa il blocco. 

Non è la prima volta che una truffa simile viene scoperta nella Capitale. Nel 2014 era stata l’Adoc, l’associazione difesa orientamento dei consumatori, a lanciare l’allarme. ”L’Adoc – si legge sul sito – consiglia a tutti gli utenti di verificare, prima di inserire il denaro, se lo sportello per il recupero monete è perfettamente funzionante. In caso non lo fosse, si può provare a rimuovere l’ostacolo ma ad ogni modo è bene segnalare l’accaduto ai vigili urbani, indicando il luogo dove è posizionato il parchimetro e il numero identificativo dello stesso”.

RITIRATO DAI SUPERMERCATI: “È PERICOLOSO, NON MANGIATELO”

Il Ministero della Salute ha ordinato il ritiro di un prodotto. Si tratta di alcuni lotti di Misto 4 Cereali C’è di Buono da 500 grammi a marchio “Pedon”. Secondo le prime notizie a quando riportato dagli esperti, il prodotto in questione potrebbe contenere il pericoloso batterio “Bacillus Cereus”.

Nel dettaglio, i lotti richiamati sono quelli con data di scadenza 31/07/2020 e 01/08/2020, realizzati e commercializzati nello stabilimento di via Del Progresso a Molvena, in provincia di Vicenza. Per questo motivo Giovanni D’Agata, presidente de ‘Lo Sportello dei diritti’ raccomanda, sempre a scopo precauzionale, di non consumare il prodotto in questione e di restituirlo al punto vendita d’acquisto per ottenere il rimborso.

ESSELUNGA: ECCO DA DOVE PROVENGONO REALMENTE I PRODOTTI

In molti si chiedono da dove vengono realmente i prodotti che acquistano. Oggi parleremo dei prodotti Esselunga, il famoso superstore italiano in cui si riforniscono milioni di italiani:

Prima colazione: I Wafer Esselunga sono prodotti da Galbusera, caffè d’orzo per moka Esselunga è prodotto da Crastan, Caffè Biologico Esselunga è prodotto da Pellini, Caffè Pueblo gusto classico Esselunga è prodotto da Pellini, Caffè Pueblo 100% arabica Esselunga è prodotto da Pellini, caffé espresso Bar Esselunga è prodotto da Caffé Do Brasil (Kimbo), caffè Esselunga top 100% arabica in latta 250 grammi è prodotto da CAFFE’ VERGNANO, caffè Esselunga in cialde è prodotto da CAFFE’ VERGNANO, caffè Esselunga “Crema e Aroma” è prodotto da Caffé Do Brasil (Kimbo), caffé Fidel di Esselunga é prodotto da P.C. EDA S.p.a via 1° Maggio, 8 – 37012 – Bussolengo (Vr) (Pellini caffé).

I Bastoncini di crusca Esselunga Equilibrio sono prodotti da Dailycer nello stabilimento di Deeside, Flintshire, Gran Bretagna. L’orzo Perlato Esselunga Bio è prodotto da Pedon s.p.a. nello stabilimento di via Del Progresso, 32 – 36060 Molvena (VI). Merendine: le merendine Esselunga (nuova confezione azzurra), in particolare i Plum cake, sono prodotti da Dino Corsini Industria Dolciaria”.

Le treccine Esselunga sono prodotte da F.B.F. Spa, riconducibile al Gruppo Bauli. Fette biscottate: le Fette Biscottate integrali Esselunga Bio sono prodotte da Grissinbon s.p.a. nello stabilimento di via Pacinotti, 4, Sant’Ilario D’Enza (RE). Il miele di acacia Bio Esselunga è prodotto da Rigoni di Asiago, in Toscana é prodotto da Apicoltura Casentinese. La Marmellata Esselunga Top, la Marmellata Esselunga Bio e la Confettura Esselunga sono prodotte da Rigoni di Asiago. La Marmellata Confettura Extra Esselunga è prodotta da Rigoni di Asiago. La Crema alle nocciole spalmabile Esselunga è prodotta da Nutkao. Olio aceto e condimenti: concentrato di pomodoro Esselunga prodotto da Mutti. Doppio Concentrato di Pomodoro Esselunga prodotto da Mutti (MR1, Montechiarugolo).

Polpa fine di Pomodoro Esselunga (2×210) prodotta da ARP, Gariga di Podenzano. Olio di semi vari Esselunga prodotto da Oleificio Zucchi, Cremona. Maionese Esselunga e senape sono prodotti da Biffi. Le olive taggiasche denocciolate Esselunga TOP sono prodotte da F.lli Merano SpA nello stabilimento di Via Lucinasco, 2 – 18027 Chiusavecchia. Sugo al pomodoro e ricotta Esselunga prodotto da Althea S.p.A. a Parma e da Delfino S.p.A. ad Acerra (NA). I crackers salati Esselunga sono prodotti da Galbusera. I Cantucci Esselunga sono prodotti nell’ex stabilimento Battistero di Parma, ormai acquistato da Esselunga. I grissini Esselunga sono della GrissinBon. 

MILLY CARLUCCI: “IL CUORE SOFFRE TROPPO” LE STRAZIANTI PAROLE DELLA CONDUTTRICE

Solo il giorno successivo ai funerali del padre Milly Carlucci ha rotto il silenzio affidando a Twitter uno sfogo per questa dolorosa perdita. “Questa separazione è come una ferita fisica che dà un dolore lancinante – ha scritto la presentatrice sul social – La razionalità della mente adulta cerca di dare consolazione ma il cuore, in questo momento, soffre troppo”. Inutile dire che i fan della Carlucci e i telespettatori più affezionati a ‘Ballando con le stelle’, le hanno dimostrato molto affetto sui social in questo brutto momento. 

OMICIDIO DESIRÉE: INSULTATA LA BOLDRINI: “AMICA DEI NEGRI”

Cara Desirée sei finita in una tana di esseri disumani e non riesco nemmeno a immaginare il dolore che staranno provando i tuoi famigliari. Spero che chi ti ha fatto così tanto male la paghi cara e venga punito come merita”. Queste le parole di Laura Boldrini in un post che ha attirato, oltre alla solidarietà di decine di utenti, anche i commenti ferocissimi e insulti del tipo: “tro..”, “stro…”, “putt… amichetta dei negri”, e alla quale viene intimato di chiedere “scusa” per “gli stessi esseri disumani che tu difendi tanto”, per i suoi “amati extracomunitari”, per le sue “risorse” e per il “buonismo della sinistra che ci ha ridotti così”.

“Da che pulpito”, le dicono, mentre c’è chi addirittura spera che “si arrivi ad una incriminazione SUA e di tutti quelli del PD per i danni che avete creato in Italia” in “un nuovo NORIMBERGA, come traditori della patria”.

ROBERTO FORMIGONI: “VIVO SENZA PENSIONE E USO I MEZZI PUBBLICI”

Ecco le parole di Formigoni sulla sua condizione attuale: “Nel 2014 mi hanno sequestrato tutti i beni: sei appartamenti, in comproprietà con mio fratello e mia sorella, e tre utilitarie. Ma non basta. A maggio la Corte dei conti mi ha portato via pure la pensione: circa 4mila euro al mese. Non ho più la segretaria e l’autista l’avevo già perso lasciando la presidenza del Pirellone. Oggi sono consulente di due gruppi imprenditoriali: uno cinese e uno arabo. Non guadagno molto, ma mi basta per vivere. Seguo anche la comunicazione di due onlus, consiglio i giovani che vogliono candidarsi, faccio scuola di formazione politica.

Tutto gratis”.  “La mia non è la giornata di un pensionato al parco – spiega – faccio sei o sette chilometri al giorno a piedi. E prendo i mezzi pubblici, anche nell’ora di punta”. Ed è lungo questo tragitto che spesso, dice, incontra qualcuno che gli chiede: “Formigoni perché non torna? Quando c’era lei la Lombardia funzionava meglio”. Chissà.

SCIOPERO MEZZI DEL 26 OTTOBRE: ECCO TUTTI GLI ORARI

A Milano e in tutta la Lombardia, lo sciopero di 20 ore inizierà dalle 21 di stasera, con i convogli di Trenitalia, Italo e Trenord che potrebbero essere costretti al blocco. Oggi  i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle 21 e che arrivano a destinazione entro le 22 viaggeranno regolarmente. 

ATM – A Milano, il blocco riguarderà nello specifico le metro tram e autobus di Atm.  “L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana – ha segnalato l’azienda trasporti milanesi – è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio”. Nel resto della giornata – da inizio servizio alle 8.45 e dalle 15 alle 18 – nel rispetto delle fasce di garanzia, i mezzi dovrebbero funzionare senza problemi. 

AMANDA KNOX TORNA IN ITALIA: “LE PAROLE SHOCK”

“Non odio l’Italia e ci tornerò presto, anche se pensano che io sia una puttana”. Sono le parole choc pronunciate in un’intervista rilasciata a una radio norvegese da Amanda Knox, la 31enne statunitense condannata in primo grado e poi assolta in appello per l’omicidio di Meredith Kercher, uccisa a Perugia nel 2007. “Ho ancora una relazione complicata con l’Italia, ma non la odio. Parlo ancora facilmente italiano. Ho amici italiani, ma tanti pensano ancora che io sia colpevole”, ha detto la statunitense.

Amanda Knox ha poi parlato del procuratore di Perugia, Giuliano Mignini, che l’aveva accusata del delitto: “Per capire cosa mi ha fatto, non mi sarebbe d’aiuto se dicessi che è solo un uomo malvagio. Avevo bisogno di capire che persona è. Ho scoperto dal documentario televisivo sul mio caso che è padre di quattro figlie. Quando vide cosa accadde a Meredith, si identificò immediatamente con la sua famiglia e voleva trovare un responsabile a tutti i costi. Ma non si rendeva conto che quell’impulso di andare avanti lo stava anche mettendo in un tunnel. Lo rendeva incapace di vedere oltre il suo pregiudizio”. 

 

DESIRÉE, ARRESTATI 2 IMMIGRATI IRREGOLARI. SALVINI: “VERMI INFAMI LA PAGHERANNO”

“Due immigrati clandestini sono fermati stanotte per lo stupro e la morte di Desirée, altri due sono tutt’ora ricercati. Salvini ha così commentato la notizia su Twitter: “Grazie alle Forze dell’Ordine, farò di tutto perché i vermi colpevoli di questo orrore paghino fino in fondo, senza sconti, la loro infamia”. Il fermo è avvenuto questa notte dove due cittadini senegalesi di 43 e 26 anni sono accusati di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti e omicidio volontario per la morte di Desirée Mariottini, la 16enne di Cisterna di Latina.

APPLE E SAMSUNG MULTATI: “AGGIORNAMENTI SOFTWARE PER RENDERE VECCHI I LORO SMARTPHONE”

L’Antitrust ha multato Apple e Samsung per 15 milioni di euro per l’obsolescenza programmata dei loro prodotti. I devices delle due case di telefonia più importanti al mondo sarebbero stati caratterizzati da pessime performance dopo l’installazione degli aggiornamenti imposti dalle due aziende ai clienti. Il Garante ha cosi deciso di multare  Apple di 10 milioni e Samsung di 5 milioni. Alla Apple è stata comminata la multa più alta per non aver informato correttamente gli utenti del possibile deterioramento delle batterie al litio eseguendo l’aggiornamento all’iOS successivo.

 Secondo il Garante, Apple lo avrebbe fatto dal settembre 2016, mentre Samsung avrebbe attuato questa pratica dal maggio del 2016. I modelli che sarebbero stati soggetti da questi aggiornamenti “forzati” sono stati Note 4 e di iPhone 6 e 6S.

SUICIDIO ASSISTITO DJ FABO: LA CONSULTA SOSPENDE IL PROCESSO A CAPPATO

Suicidio assistito di Dj Fabo, la Consulta comunicata: “Decida il Parlamento”. Sospeso il processo a Cappato. La Corte Costituzionale avrebbe dovuto decidere ieri sull’aiuto al suicidio di Dj Fabo da parte del leader dell’associazione Luca Coscioni Marco Cappato, che lo accompagnò l’ex Dj in Svizzera per esaudire il desiderio di porre fine alla sua vita. 
La Corte Costituzionale, nel corso della Camera di Consiglio di ieri ha comunicato che “l’attuale assetto normativo concernente il fine vita lascia prive di adeguata tutela determinate situazioni costituzionalmente meritevoli di protezione e da bilanciare con altri beni costituzionalmente rilevanti”. Per permettere “in primo luogo al Parlamento di intervenire con un’appropriata disciplina”, la Consulta ha deciso di rinviare la discussione in merito alla questione di costituzionalità dell’articolo 580 del codice penale all’udienza del 24 settembre 2019.

Meteorite in Italia: il fantastico spettacolo nel cielo colorato di rosso

Ieri sera tutti con gli cielo per godere del fantastico tramonto coloratissimo. Ma le sorprese per chi sta ammirando questo spettacolo di madre natura non sono finite, ecco che all’improvviso spunta un meteorite luminoso: l’evento si è verificato alle 18.45.

Le segnalazioni si sono moltiplicate in tutta Italia e sopratutto da Bergamo c’è chi ha avuto la fortuna di godersi entrambi gli spettacoli, come Davide Rondi: “Buonasera , mentre scattavo foto al cielo ho visto un bagliore improvviso nel cielo come fosse un ufo , ditemi che qualcun altro l’ha visto … erano le 18.42 ed è passato sopra città alta .. per caso ci sono in giro notizie di meteore visibili dalla terra a quell’ora di stasera? Sono scioccato, sembrava come un razzo pirotecnico solo che invece di allontanarsi verticalmente si allontanava orizzontalmente”.

OMICIDIO DESIRÉE: COLPO DI SCENA NELLE INDAGINI

Omicidio Desirée Mariottini: fermati due uomini per omicidio e stupro della ragazza di 16 anni. Si tratta di due cittadini senegalesi di 43 e 26 anni che sono stati accusati di omicidio volontario, cessione di stupefacenti a minore e violenza sessuale di gruppo. Nel frattempo continuano le indagini per individuare gli altri presunti stupratori e assassini: il rischio è che questi ultimi abbiano già abbandonato la città.