Monthly Archives: Ottobre 2018

PROCESSO CUCCHI: L’INTERCETTAZIONE CHOC DEL CARABINIERE: “MAGARI MORISSE”

“Magari morisse, li mortacci sua”. Queste le terribili parole di un carabiniere nel corso di una conversazione con il capoturno della centrale operativa del comando provinciale di Roma, tra le 3 e le sette del mattino del 16 ottobre 2009. Il carabiniere si riferivo alle consuoni precarie di salute di Stefano Cucchi. L’intercettazione choc fa parte di una di quelle fatte sentire oggi ai giudici dal pm Giovanni Musarò.

Il Carabiniere in questione è Vincenzo Nicolardi, uno degli imputati del processo e che deve rispondere di calunnia. Riferendosi allo stato di salute del geometra che era stato arrestato da alcune ore e si trovava in quel momento nella stazione di Tor Sapienza si spiega: “Mi ha chiamato Tor Sapienza. Lì c’è un detenuto dell’Appia, non so quando ce lo avete portato se stanotte o se ieri. E’ detenuto in cella e all’ospedale non può andare per fatti suoi”. Nicolardi, quindi, risponde: “E’da oggi pomeriggio che noi stiamo sbattendo con questo qua”.

PAURA IN AMERICA: PACCHI BOMBA A OBAMA, CLINTON E CNN

Nella notte tra martedì e mercoledì il Secret Service degli Stati Uniti – l’ente che si occupa della sicurezza di presidenti ed ex presidenti – ha trovato due pacchi bomba inviati alla casa di Bill e Hillary Clinton nello stato di New York e alla casa di Barack Obama a Washington. Gli agenti hanno poi diffuso un comunicato in cui dicono che i due pacchi sono stati individuati e identificati come sospetti durante un normale controllo della posta in arrivo.
.

BENZINA: IL TAGLIO DELLE ACCISE PROMESSO DA SALVINI È SCOMPARSO

Tra le tante promesse fatte dal governo M5s-Lega nella legge di bilancio, sembra proprio che almeno una non verrà mantenuta: è il taglio delle accise sulla benzina. Secondo Matteo Salvini doveva essere il primo provvedimento da approvare nel corso del primo Consiglio dei ministri. Poi è diventato un obiettivo da raggiungere entro l’estate e infine entro l’anno.

Con la promessa del sottosegretario all’Economia, Massimo Bitonci, e la conferma da parte del ministero dell’Economia: la misura sarà contenuta nella legge di bilancio. Ma del taglio delle accise sulla benzina, nella manovra non c’è traccia, nessun riferimento. L’esclusione dalla manovre del taglio delle accise sulla benzina era in effetti nell’aria.

Negli scorsi giorni Fanpage.it ha più volte provato a contattare il ministero dell’Economia, senza però ricevere alcuna risposta. L’ultima interlocuzione è stata quella del 13 settembre, quando il Mef ha assicurato che “le misure sulle accise rientrano nel pacchetto complessivo dei provvedimenti allo studio per la manovra di bilancio”. A partire dal 16 ottobre – la legge di bilancio è stata approvata in Consiglio dei ministri ad oggi, però, non è stata ricevuta alcuna risposta in merito. E il testo della manovra sembra escludere – salvo modifiche – che ci sia un taglio delle accise sulla benzina, così come più volte promesso da Salvini e dalla Lega.

INVITA 32 BAMBINI ALLA SUA FESTA MA NON SI PRESENTA NESSUNO. LA TRISTE STORIA DIVENTA VIRALE

Una storia simile è avvenuta qualche settimana fa in Italia e ora si è ripetuta in Arizona. La foto del bimbo seduto al tavolo da solo, senza amici, circondato da piatti vuoti, proprio il giorno del suo sesto compleanno ha fatto il giro del mondo. Nello scatto si vede il piccolo Teddy Mazzini che aveva invitato 32 compagni di classe in pizzeria. La foto, inviata dalla madre ad un giornalista locale, ha avuto un effetto positivo: la squadra dell’NBA Phoenix Suns ha invitato Teddy a festeggiare il suo compleanno con loro.

A raccontare la triste storia è la madre di Teddy Mazzini  che all’ABC15 ha spiegato che agli inviti pochissimi genitori avevano risposto dicendo che non sarebbero riusciti a partecipare, mentre la maggior parte aveva preferito semplicemente ignorare la richiesta. “Ho chiuso con le feste per un bel po”, ha detto la donna con ‘ironia’. 

Ma le sorprese non sono finite: anche la squadra di football dell’Arizona, Phoenix Rising, ha invitato Teddy ad assistere al match con gli Swope Park Rangers. Il rapper Dj Khaled, sul suo profilo Instagram, ha augurato un buon compleanno al bambino e gli ha promesso un regalo. Quello che sarebbe dovuto essere uno dei giorni più tristi della vita di Teddy, è diventato un compleanno speciale e pieno di sorprese.

BEVANDA RITIRATA DA TUTTI I SUPERMERCATI: “NON BEVETELA”

La catena di supermercati Prix ha ordinato l’immediato ritiro di un lotto di bevanda vegetale a base di riso del marchio Bon&San per una possibile alterazione del prodotto. Come si legge nella nota pubblicata sul sito, il prodotto in questione è venduto in confezioni da un litro ed il lotto ha scadenza 18-06-2019. La bevanda è stata prodotta da Bon&San S.n.c. di Boniotti Giulio e C., nello stabilimento di Via Brione 1, a Riva del Garda, in provincia di Trento.

Per ulteriori informazioni è possibile mettersi in contatto con il Servizio Clienti Prix al numero 800 89 44 22. A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto  del medesimo lotto di appartenenza, di non consumarlo.

Elisa Isoardi risponde alle critiche di Antonella Cleirci: “La prova del cuoco non è cambiata”

Elisa Isoardi sta attraversando un periodo professionale non proprio felice. La conduttrice de La Prova del Cuoco in onda per 18 anni con il volto di Antonella Clerici, non sta ricevendo accoglienza positiva da parte del pubblico. Ad appesantire il clima hanno contribuito le dichiarazioni rilasciate dalla Clerici, che ha criticato le novità del programma, sostenendo che ci sia stato un cambiamento radicale e traumatico, eccessivo per i telespettatori. La Isoardi ha risposto alla provocazione attraverso un post Instagram, accogliendo gli insegnamenti di colei che definisce una maestra, ma aggiungendo un piccolo dettaglio, per nulla irrilevante:

 “Colgo l’occasione per precisare che la Prova del Cuoco non è “cambiata totalmente”come è stato dichiarato, il programma quest’anno ha la durata di due ore anziché un’ora e mezza. Lavorando sodo abbiamo cercato di proporre alcune piccole novità dedicate alla conoscenza del prodotto, rimanendo in cucina senza trasformare l’identità di una trasmissione monotematica (lo dice la parola stessa) si è mantenuta la gara dei cuochi, un format della BBC acquistato da RAI ben 18 anni fa quando Antonellina iniziò il suo brillante percorso. Abbiamo inoltre chiamato TUTTI i cuochi delle scorse edizioni perché non è mia abitudine lasciare a casa le persone che hanno contribuito al successo di un programma. Detto questo,

alcuni cuochi hanno declinato l’invito, altri li vedete già in cucina da noi, altri ancora entreranno nelle prossime settimane. Farò insegnamento della dichiarazione fatta da Antonella Clerici all’autorevole rivista televisiva TV Sorrisi e Canzoni (domani in edicola) in quanto consulente con tanto di firma in testa del programma la Prova del Cuoco. Non cambio l’idea che ho di lei, per me rimane una maestra, una grande conduttrice. Un abbraccio.”

È curioso, l’aspetto della consulenza di Antonella Clerici al programma, che ha infatti conservato un ruolo nella trasmissione, di cui non è chiaro il rilievo in termini autoriali, che sgonfia leggermente il peso delle sue parole critiche, oltre a servire un assist all’attuale conduttrice de La Prova del Cuoco per risponderle a modo.

È MORTO ROBERTO RENZI: INVENTORE DI AKIM E TIRAMOLLA

È morto il fumettista e giornalista Roberto Renzi, inventore di famosi personaggi come Tiramolla e Akim; aveva 95 anni. Renzi era nato nel 1923 e nel 1950 inventò il personaggio di Akim, ispirato a Tarzan e agli eroi di Emilio Salgari. Il fumetto fu disegnato da Pedrazza e pubblicato da Torelli e andò avanti fino al 1967 e poi con altri autori dal 1976 al 1983. Tiramolla, il personaggio più famoso, arrivò nel 1952 e venne disegnato da Giorgio Rebuffi e pubblicato inizialmente sul giornalino Cucciolo da Edizioni Alpe.

Renzi collaborò inoltre con le riviste La Vispa Teresa e Topolino e sceneggiò alcune delle storie per Disney Italia. Lavorò anche per molti anni come cronista di cronaca nera e negli anni Settanta pubblicò un libro in cui raccoglieva i “mattinali di polizia” chiamato Racconti mattinali. Renzi è stato inoltre tra i gli ideatori della Fondazione Franco Fossati, dedicata al fumetto.

Fedez smascherato dal labiale: “Diciamo il cibo va in beneficenza”

Smascherato il teatrino: ecco un “dietro le quinte” della coppia più famosa di Instagram. Un video pubblicato da Tabloit.it mostra come Chiara Ferragni e Fedez hanno deciso a tavolino cose dire su Instagram dopo le durissime critiche ricevute per lo spreco di cibo durante la festa a sorpresa in un supermercato di Milano. Nel video pubblicato si vede il labiale di Fedez pronunciare “Diciamo che lo diamo in beneficenza?”, sembra chiedere Fedez alla moglie. I due si rivolgono poi alla madre di Fedez per decidere la strategia. Impossibile sentire le parole esatte, perché la scena è ripresa da lontano e c’è una forte musica di sottofondo. Però l’interpretazione labiale sembra proprio quella appena descritta. 

Omicidio Desirée: Salvini insultato “Sciacallo, Sciacallo”

Foto © ANSA


È stato contestato al suo arrivo a Roma, nel quartiere San Lorenzo, Matteo Salvini. Ad attenderlo con insulti è stato un gruppo di manifestanti che gli hanno urlato “Sciacallo, sciacallo”. Da qui la decisione del ministro per motivi di sicurezza di non entrare più nello stabile dove è stato trovato il corpo della giovane Desirée: “Fenomeni che difendono i delinquenti – ha detto Salvini ai contestatori – ci sono trenta ragazzotti dei centri sociali che preferiscono gli spacciatori ai cittadini, sono affari loro. Tornerò”.

Per il ministro però c’erano anche dei sostenitori: “siamo tutti con te”. “Vengo da ministro e non da osservatore per riportare legalità e tranquillità. Non solo quà. Ereditiamo anni di nulla se non di complicità. Vedremo di intervenire con la mano pesante”.

Scoperta la nave più antica del mondo: ha 2400 anni ed è intatta

Incredibile scoperta nel Mar Nero: trovato il relitto di una nave adagiato sul fondale da 2.400 anni, praticamente intatto. E’ la nave più antica mai scoperta: un’imbarcazione lunga 23 metri, usata per i commerci e originaria della Grecia nel periodo classico. Il relitto è stato scoperta da un team d’archeologi con a capo il britannico Joe Adams nel programma di ricerca sottomarino chiamato “Black Sea Maritime Archaeology Project”. Il relitto è stato trovato a circa 2.000 metri sotto il livello del mare e per ora si pensa che sia destinato a rimanere dove si trova. La cosa veramente incredibile è che la nave è completa di albero, timone e postazioni per gli addetti ai remi in uno stato di conservazione davvero eccezionale. Questo è stato possibile per la mancanza d’ossigeno a quella profondità, oltre che al particolare habitat di un bacino chiuso e preistorico come il Mar Nero.

Nadia Toffa: “Non sono guarita, avrò il tumore per sempre, finché sarò viva”

Nadia Toffa ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radio24 durante la trasmissione Uno, nessuno, 100Milan. La giornalista e conduttrice de Le Iene ha parlato della malattia che l’ha colpita e ha parlato anche di morte, spiegando di non temerla più . “Non devo andare da nessuna parte a cercare la felicità, ce l’ho qui, ora. La felicità è l’hic et nunc. Vivo ora, perché sono viva”, ha detto. E poi ha aggiunto: “Non ho paura della morte. E non vorrei mai sapere quando morirò, perché non saprei che fare. Io voglio vivere la mia vita normale, senza cambiare una virgola. La vita è stramba, ci stupisce sempre, ma anche con i lieti fine però. Ci sono persone che guariscono, persone che imparano dal dolore, dalla morte, a non avere paura. Io non ho più paura di morire”. Nadia Toffa non ha più paura di morire. Ha esorcizzato il terrore della morte e ora, per non rovinare il presente, vive solo il “qui e ora”. 

Nadia ha raccontato cosa le è accaduto prima di quel terribile giorno a Trieste quando il malore – che allora non sapeva essere il cancro – l’ha colpita. “Viaggiavo su un treno ad alta velocità, non c’erano fermate. C’è stata una fermata molto brusca, che non mi aspettavo – ha detto – Non è detto che il tumore dia dei segnali, per questo è importante lo screening. Stavo benissimo, facevo la mia vita tutti i giorni, come gli altri”. In questi mesi ha lottato senza mai mollare, senza mai perdere la speranza né la voglia di vivere. Durante l’intervista torna sul tema “cancro come dono” che l’ha messa al centro delle polemiche. La iena ha spiegato di aver usato parole sbagliate e di essere stata fraintesa. 

Ho ricevuto critiche ma anche tanto affetto. Mi hanno compreso quelli che lottano con un tumore o i loro familiari. Mi è stato scritto di tutto, perfino che sarei finita all’obitorio. Sono preoccupata per i ragazzini. Io sono grande, ho le spalle larghe e so rispondere. Alcuni ragazzini bullizzati non possono farlo”. Poi ha ricordato quando ha scoperto di avere una recidiva: “Ho pensato di morire e mi sono messa a piangere. Ho chiamato un amico che con me riesce a ridere e scherzare, anche sul tumore. È tosta. I medici non sono preparati a dire certe cose, forse ci vorrebbero dei corsi. Non è facile dire a una persona che le è tornato il cancro”.

Carlo Conti lascia la Rai e va a Mediaset: la clamorosa indiscrezione

La notizia bomba sta rimbalzando nelle ultime ore e se venisse confermata è di quelle clamorose. Secondo il numero in edicola da oggi del settimanale Chi Carlo Conti sarebbe pronto a lasciare la Rai per andare verso le reti Mediaset. “Potrebbe essere il colpaccio della prossima stagione tv: Carlo Conti avrebbe deciso di lasciare la Rai e cedere al corteggiamento del ‘Biscione’. Le sue recenti apparizioni in Mediaset sarebbero un’ulteriore conferma. Con sé il conduttore porterebbe via il suo storico gruppo di autori”, scrive il settimanale diretto da Alfonso Signorini.

C’è da dire che nel 2017, Carlo Conti aveva smentito delle voci riportate scritte su Dagospia, riguardanti un suo passaggio imminente a Mediaset: “E’ più facile che uno di quegli alieni degli spot arrivi a Sanremo che io traslochi a Mediaset. È fantascienza. Quando un matrimonio va bene perché cambiare? Poi, diciamo la verità, a me tutte ‘ste proposte non sono mai arrivate e anche se arrivassero, quando ti trovi in sintonia con l’azienda in cui lavori, perché dovrei cambiare?”. 

Trovati morti due escursionisti su montagne Pinerolo

Ritrovati morti i due escursionisti che, da martedì sera, risultavano dispersi sulle montagne della zona di Pinerolo, in Piemonte. A monte del rifugio Granero i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno trovato un uomo di sessantacinque anni che pare sia precipitato con la mountain bike forse a causa di una placca di neve gelata. L’altro escursionista disperso è stato invece individuato nei pressi del colle del Sabbione, in Val Chisone.

Dell’escursionista che nella sera di martedì 23 ottobre non aveva fatto ritorno al rifugio Selleries in Val Chisone ancora non si conoscono le generalità. Nelle prossime ore gli elicotteri del 118 procederanno con le operazioni di recupero delle salme.

WHTSAPP: ARRIVA LA “DARK MODE”

WhatsApp: arriva la “dark mode”. Secondo il sito WABetaInfo, questa interessante funzione notturna per WhatsApp per iPhone dovrebbe arrivare a breve.

Whatsapp rimarrà lo stesso, ma gli utenti potranno scegliere di cambiare l’interfaccia bianca con toni decisamente più scuri, per poter utilizzare l’app di notte senza fastidio agli occhi. La schermata sarà interamente “colorata” con tonalità del grigio (scure e rilassanti). Oltre al vantaggio di riposo degli occhi, con questa nuova funzione anche la batteria nell’uso “dark mode” dovrebbe consumarsi molto meno.

Incidente mortale a Ghedi: due morti nella notte

Terribile incidente nella notte tra martedì e mercoledì. All’1.10 di notte, un’auto si è ribaltata in un canale all’altezza del ponte di fronte all’Italmix, lungo la Strada provinciale 668. L’impatto è stato violentissimo e il bilancio è terribile: due morti, un ragazzo di 34 anni e una donna di cui si sta ancora stabilendo l’età.

Sul posto sono immediatamente arrivare tre ambulanze e una squadra dei vigili del fuoco, ma per i feriti ormai non c’era più niente da fare. La dinamica dell’incidente non è ancora, ma sembra che il conducente abbia perso il controllo del veicolo dopo un sorpasso. 

ROMA, CROLLO SCALA MOBILE: AMPUTATO IL PIEDE A UN UOMO

Ventiquattro feriti, di cui uno in condizioni gravi che avrebbe subito l’amputazione del piede. Questo il tragico bilancio del crollo della scala mobile nella metro di Roma, avvenuto ieri intorno alle 19. I vigili del fuoco, sono intervenuti immediatamente insieme a sette ambulanze e un’auto medica. Il lavoro per estrarre le persone incastrate nella scala mobile è durato più di un’ora. “La scala è integra per più di metà – hanno raccontato alcuni soccorritori – mentre gli ultimi gradini, meno di una decina, sono tutti spaccati e accartocciati uno sull’altro. Tutt’attorno ci sono bottiglie di birra e pezzi di vetro”.

Salvini sulla morte di Desirèe: «Oggi vado in quel covo, non possono esserci buchi neri»

Ormai non ci sono più dubbi l’esito dell’autopsia effettuata sul corpo di Desirée Mariottini, la sedicenne di Cisterna di Latina trovata morta a Roma, in uno stabile occupato a San Lorenzo, tra giovedì e venerdì notte, ha confermato che la giovane sarebbe stata vittima di violenza sessuale da parte di più persone. Nel suo sangue sono inoltre state trovate tracce di droga. Questa ipotesi è stata anche confermata da un testimone che avrebbe raccontato alla polizia particolari agghiaccianti su quanto subito dalla giovane vittima. Matteo Salvini è intervenuto nella mattinata di oggi, a Rtl dicendo: “Oggi vado in quel covo a San Lorenzo, è in centro a Roma: non possono esserci buchi neri”.